cerca

Bancarelle, l’esercito dei diecimila

Primo censimento dell’assessorato al Commercio sugli ambulanti regolari In centro una vera invasione: 300 tra camion bar e urtisti e 1300 postazioni

Bancarelle, l’esercito dei diecimila

A__WEB

L’esercito dei venditori ambulanti è stato censito. Si tratta di oltre 11mila licenze rilasciate su tutta Roma da Comune e Municipi, di cui quasi 9.200 per banchi e mercati e 2.448 tra camion bar, urtisti, bancarelle e caldarrostai. La maggior parte dei quali, è ovvio, si trova nel I Municipio dove stazionano 300 tra camion bar e urtisti delle 1.300 postazioni complessive, seguito dal II con 163 postazioni a rotazione. A queste licenze vanno poi aggiunti i posteggi cosiddetti "itineranti", che raggiungono quota 2.700. Sembra strano ma fino ad oggi il Campidoglio non era a conoscenza del numero esatto degli ambulanti. Il lavoro per scoprire quanti sono effettivamente è durato sei mesi ed è stato portato a termine dall'assessorato al Commercio, guidato da Marta Leonori, che è pronta ora a mettere tutti i dati in un unico database e «iniziare a snellire molte delle pratiche amministrative che riguardano il commercio su area pubblica».

L’occasione per diffondere i dati di questo censimento è stato l’incontro tra la Leonori e tre delle associazioni di categoria (Apre di Alfiero Tredicine, Confimprese, Uil), che si sono sfilate dalla manifestazione degli ambulanti in programma domani a piazza Bocca della Verità. L’assessore aveva invitato anche le altre sigle sindacali, che hanno però ringraziato e scelto la strada della piazza. Il lavoro fatto dall’assessorato al Commercio non basta dunque a placare gli animi degli altri rappresentanti di categoria (sette in tutto le sigle che aderiscono alla protesta). Leonori, però, va avanti e promette l’obiettivo semplificazione, al quale si arriverà anche grazie al lavoro fatto da Comune e Municipio per avere una mappa del commercio su area pubblica. Risponde poi ad una delle richieste che il settore fa orami da tempo, la possibilità di prolungare gli orari di apertura dei banchi di mercato, anche di pomeriggio e di sera. «È pronta e sarà firmata entro fine mese l’ordinanza per i nuovi orari dei mercati rionali», spiega l’assessore. Il nuovo orario dalle 7 alle 22 riguarderà i mercati coperti e tutti quelli in regime di autogestione, che potranno restare aperti anche la domenica e festivi. Resta inteso che servirà la maggioranza degli operatori a dare l’ok al prolungamento delle aperture. Altra spina nel fianco, lo sblocco del bando per le concessioni dei posteggi. L’ultimo, ad opera del Comune, risale al 2008 e nel frattempo decine di banchi hanno chiuso e non sono stati più assegnati. «Stiamo lavorando per sbloccare il bando per le concessioni – continua Leonori - tuttavia mi auguro che questo sia l’ultimo maxibando sulla città». Al vaglio c’è infatti il progetto di affidare l’assegnazione dei posteggi ai singoli Municipi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro