cerca

Banche fallite, il centrodestra all'attacco: "Mozione di sfiducia al governo"

Brunetta (FI): "Boschi è figlia di questo esecutivo". I verdiniani annunciano che voteranno contro. Salvini attacca Renzi: "Il suicidio del pensionato è colpa sua"

Banche fallite, il centrodestra all'attacco: "Mozione di sfiducia al governo"

renzi boschi delrio

La vicenda del fallimento (e del relativo salvataggio) delle banche popolari diventa il primo, vero, terreno di scontro tra il governo di Matteo Renzi e le opposizioni. I primi a lanciare il guanto di sfida sono stati i deputati del MoVimento 5 Stelle che, dopo averla attaccata per giorni sui social network, hanno presentato una mozione di sfiducia nei confronti del ministro Maria Elena Boschi sia alla Camera che al Senato (stamattina). La sua colpa? Il conflitto di interessi generato dal fatto che il padre era vicepresidente di Banca Etruria, una delle banche coinvolta nello scandalo.

Ma per il centrodestra Boschi è solo la punta dell'iceberg. Così alza il tiro. "Domani - annuncia il capogruppo di Forza Italia alla Camera, Renato Brunetta - presenteremo, tutto il centrodestra unito, alla Camera come al Senato, una mozione di sfiducia contro il governo. Boschi è solo una figlia di questo governo, una figlia in conflitto di interessi, ma chi ha i più grandi conflitti di interessi è il presidente Renzi. Primo perché è abusivo, non ha mai vinto le elezioni, ha solo vinto delle primarie taroccate, secondo perché si basa su maggioranze frutto della compravendita politica di parlamentari. Inaccettabile".

Difficile che le mozioni riescano ad avere i numeri alla Camera. Piu delicato il discorso al Senato anche se i verdiniani di Ala, hanno già fatto sapere che voteranno contro. "C'è un problema serio, che è quello delle banche - spiega il fedelissimo di Denis Verdini, Ignazio Abrignani -, e bisogna capire cos'è successo. Ma è davvero pretestuoso addebitare alla Boschi o al governo fatti relativi a un istituto di credito. I deputati di Ala voteranno sicuramente contro la mozione di sfiducia".

 

 

Affondo leghista Ancora più duro l'attacco del leader della Lega, Matteo Salvini, che torna a parlare del suicidio del pensionato: "Quell'infame di Renzi parla di sciacalli che si approfittano dei morti, lo vada a dire alla vedova del pensionato che si è suicidato. La morte del pensionato è colpa sua".  "Lo ha scritto lui - prosegue -. Si è suicidato perché ha perso tutto per colpa di un decreto demenziale. È un suicidio di Stato, ce l'ha sulla coscienza Renzi. Non c'è dubbio". Quindi parla del caso Boschi: "I beni della famiglia Boschi vanno bloccati e tenuti sotto sequestro, in garanzia della vedova, di quelli truffati. È squallido fare i fenomeni e dire che le vittime sono degli sciacalli. Uno sbaglia e chiede scusa, papà Boschi si ritira, lascia la sua casa e la sua macchina in garanzia per i truffati e poi ne parliamo".

 

 

La difesa di Padoan A difendere il ministro Boschi e l'esecutivo c'è ovviamente tutta la maggioranza (compresa la minoranza Pd) e soprattutto il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan: "La ministra Boschi uscirà alla grande da questa questione perche non c'è nulla da nascondere" Il ministro spiega quindi le prossime mosse del governo: "Ci preoccuperemo innanzitutto di salvaguardare le persone più deboli sia dal punto di vista della conoscenza dell'oggettiva conoscenza del rischio a cui andavano incontro sia dal punto di vista patrimoniale".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro