cerca

La talpa del «Datagate» è un ex tecnico della Cia

Si chiama Edward Snowden ed ha 29 anni. Ha permesso al quotidiano britannico «Guardian» di far emergere lo scandalo delle telefonate registrate negli Usa

È il 29enne Edward Snowden la fonte che ha permesso al quotidiano britannico Guardian di far emergere lo scandalo Prism, sul programma di controllo delle comunicazioni lanciato dall'Agenzia di sicurezza nazionale Usa (Nsa). Snowden è un ex assistente tecnico della Cia, e da quattro anni lavora come consulente esterno della National Secutiry Agency, alle dipendenze di appaltatori tra cui Booz Allen e Dell. Il Guardian spiega di aver rivelato l'identità dell'uomo su richiesta esplicita di quest'ultimo, che ha dichiarato: «Non ho intenzione di nascondere chi sono, perché non ho fatto nulla di sbagliato». Secondo quanto riferisce il sito del quotidiano britannico, il 29enne attualmente di trova a Hong Kong e vede come migliore possibilità per il futuro un asilo politico in qualche Paese, forse in Islanda. «Non voglio che l'attenzione pubblica perché non voglio che la storia sia su di me. Voglio che si concentri su ciò che il governo Usa sta facendo. So che ai media piace personalizzare i dibattiti politici, e so che il governo mi demonizzerà».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro