cerca

Nel Pacifico i caccia invisibili Usa

Sale la tensione tra la Corea del Nord e quella del Sud La Casa Bianca non crede all’attacco di Pyongyang ma si prepara

Nel Pacifico  i caccia invisibili Usa

A__WEB

 

 

 

Secondo gli americani, un attacco su larga scala da parte di Pyongyang è improbabile, simili minacce sono con più probabilità tentativi di ottenere un ammorbidimento delle politiche nei confronti della Corea del Nord da parte del nuovo governo di Seul, di arrivare a colloqui diplomatici con Washington e di consolidare le credenziali del giovane leader militare nordcoreano in patria.

Ieri dunque la Casa Bianca ha fatto sapere, tramite il portavoce Jay Carney, di aver preso sul serio la minaccia nordcoreana ma di non avere osservato segnali di mobilitazione militare su larga scala da parte di Pyongyang.

«Nonostante l’aspra retorica che ascoltiamo da Pyongyang, non vediamo cambiamenti nell’atteggiamento militare nordcoreano», ha spiegato il portavoce.

Al di là delle interpretazione e delle analisi, Seul tiene comunque alta l'attenzione. La presidente Park Geun-hye, secondo quanto riferito da fonti presidenziali, ha esortato le forze armate: «Se ci sarà una qualsiasi provocazione contro la Corea del Sud e il suo popolo, dovrebbe esserci una forte risposta nel combattimento iniziale senza considerazioni di carattere politico».

Intanto, negli Stati Uniti si rafforza il sospetto che, nel test effettuato lo scorso 12 febbraio, la Corea del Nord possa aver sperimentato una bomba all’uranio arricchito. Gli accorgimenti adottati dal regime di Pyongyang per mantenere celata ogni traccia del test spingono gli analisti a ritenere che gli scienziati nordcoreani potrebbero avere testato una nuova tecnologia, dopo i due precedenti esperimenti fatti a partire dal 2006 con bombe al plutonio. Le poche tracce di radioattività disperse nell'atmosfera vengono attentamente esaminate per ricavare indicazioni sulla natura dell'esperimento compiuto. Se venisse appurato con certezza che si è trattato di una bomba all'uranio, si avrebbe la conferma che la Corea del Nord è in grado di maneggiare con successo entrambe le tecnologie impiegate per la costruzione di un ordigno nucleare. Inoltre, questo farebbe aumentare i timori riguardo a una possibile collaborazione con l'Iran in materia di tecnologia nucleare. Proprio gli Stati Uniti sono ritenuti responsabili dell'ultima escalation dalla Corea del Nord, per le nuove sanzioni imposte in concorso con l'Onu a seguito del test nucleare di febbraio e per i caccia invisibili F-22 inviati da Washington per le esercitazioni annuali congiunte con la Corea del Sud, che Pyongyang considera manovre in preparazione di un'invasione. Ieri il Pentagono, ha ordinato al cacciatorpediniere «Uss Fitzgerald» della classe «Arleigh Burke», dotato del piu' moderno sistema di difesa anti-missile, lo «Aegis», di schierarsi nelle acque del Pacifico. I venti di guerra che verso sud soffiano dalla Corea del Nord potrebbero essere in realtà una cortina fumogena per coprire - di fronte all'opinione pubblica interna, compattata dietro la retorica della potenza di regime - manovre che indicherebbero le reali priorità di Pyongyang. Una su tutte: intervenire sul motore economico di un Paese in cui, secondo le Nazioni Unite, due terzi della popolazione convive quotidianamente con la penuria di cibo. E ribaltando scelte del precedente leader. Si spiegherebbe così la nomina a premier della Corea del Nord di Pak Pong-ju, già primo ministro nel quadriennio 2003-2007, dalla visione notoriamente riformista, durante l'annuale sessione primaverile del parlamento nord-coreano. Pak subentra all'82enne Choe Yong Rim. Un chiaro segnale, secondo gli analisti, della volontà del leader Kim Jong-un di focalizzare gli sforzi sullo sviluppo economico. «Pak Pong-ju impersona le riforme economiche», spiega John Delury, analista della Corea del Nord della Yonsei University di Seul, secondo il quale non ci si può aspettare interventi radicali nell'economia. Una possibilemossa di Pyongyang potrebbe essere quella di stornare risorse dal bilancio militare e dirottarle nel sistema economico.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro