cerca

La Corea del nord dichiara guerra al sud

Minacce anche per gli Stati Uniti

La Corea del nord dichiara guerra al sud

B__WEB

SEUL La Corea del Nord è entrata in «stato di guerra» con la Corea del Sud. Con una nota congiunta di governo, partiti politici e organizzazioni, Pyongyang afferma che affronterà ogni questione riguardante Seul secondo «i regolamenti di guerra» e ha minacciato di rispondere a qualsiasi provocazione da parte di Usa e Corea del Sud senza «alcun preavviso».

Le tensioni nell’area sono cresciute nelle ultime settimane, anche a causa delle esercitazioni militari che vedono impegnati nell’area Usa e Corea del Sud. Ieri il leader nordcoreano Kim Jong Un ha annunciato che i missili dell’esercito sono stati piazzati in modo da essere pronti a «saldare i conti con gli Usa», dopo che i bombardieri B-2 americani hanno sganciato bombe da esercitazione (non esplosive) durante le operazioni. Gli analisti restano convinti che un conflitto su ampia scala sia improbabile e che le minacce nordcoreane siano finalizzate ad avvicinare Washington a colloqui che possano portare ad aiuti verso la popolazione e a promuovere l’immagine di Kim Jong Un. Alle parole delle autorità nordcoreane ha risposto il ministro dell’Unificazione del Sud, dicendo che l’ultima minaccia non è nuova, ma solo una continuazione dell’ordine precedente di mettere le truppe in stato di allerta in risposta alle annuali esercitazioni. La Casa Bianc, invece,a prende sul serio la minaccia contro Seul. In una nota, precisa che la nuova minaccia fa parte della sequenza di «retorica bellicosa» da parte di Pyongyang. Annuncia, inoltre, che gli Stati Uniti sono del tutto pronti e in grado di difendere gli interessi propri e degli alleati nella regione.

L’Unione europea, infine, ha lanciato un appello alla «calma». Bisogna evitare «errori di calcolo» in un momento in cui si sviluppano manovre militari nella penisola, hanno spiegato fonti comunitarie. La francia, da parte sua, ha chiesto di «astenersi da qualsiasi nuova provocazione, rispettare gli obblighi internazionali» e «riprendere rapidamente la via del dialogo». Ma i venti di guerra sembrano soffiare ancora molto forte dal Nord al Sud del Paese.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro