cerca

La parola è un’arma che viaggia sul web

di Bernard El Selwan KhouryDirettore di Cosmonitor (Center for Oriental Strategic Monitoring)

Jihad al-Kalam: la parola come arma. Quando nel VII sec. d.C. fu chiesto al Profeta dell’Islam, Muhammad, quale fosse la più sublime forma di jihad, la risposta fu: «Dire una parola di verità di fronte a un tiranno». Mai come oggi questa forma di jihad trova la sua massima espressione sul cyber-spazio, sfruttando i forum, le chat, i new media e i social network. A livello jihadista, non esistono differenze tra il combattente che si trova in Siria e quello impegnato dietro una tastiera del pc, o nelle «moschee garage», di qualunque Paese europeo. Questa minaccia è stata evidenziata nei giorni scorsi anche dal Ministero dell’Interno, che, assieme agli altri apparati di sicurezza, sta monitorando l’attività dei sospettati sul web. Ed è il web l’elemento di congiunzione fra gli islamisti di tutto il mondo, dall’italiano convertito Umar Andrea Lazzaro ai musulmani albanesi partiti per la Siria. «La nuova generazione di musulmani italiani cresce su Internet», era il titolo di una ricerca condotta nel 2009.

Già allora emerse che lo spazio virtuale era sempre più utilizzato dalle nuove generazioni di musulmani per confrontarsi, e a volte per incitare alla jihad e all’instaurazione della shariaa. Di quella generazione faceva parte anche Delnevo e fa parte Lazzaro, il quale, attraverso il suo profilo Facebook, oggi inattivo, non nascondeva il suo orientamento anti-occidentale e a favore di un’Europa musulmana. Gli stessi strumenti vengono oggi utilizzati dalle reti dello Stato Islamico per la propaganda e il reclutamento, soprattutto attraverso i Balcani, come dimostra la creazione di una pagina Facebook, mesi fa, dedicata ai combattenti albanesi in Siria, e come si evince dalla crescente attenzione delle autorità ai Balcani come area di transito verso la Siria.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro