cerca

Roma, oggi blocco "a sorpresa" per i veicoli più inquinanti

Ordinanza del prefetto Tronca, ma nessuno lo sa. Il Campidoglio: "Le multe verranno annullate". Lo stop varrà anche domani dalle 7.30 alle 20.30  LA MAPPA DELLA FASCIA VERDE

Roma, oggi blocco "a sorpresa" per i veicoli più inquinanti

blocco traffico

Un gran bel pasticcio, non c'è che dire. Anche il Campidoglio è subito corso ai ripari per evitare il peggio. Stamattina il fulmine a ciel sereno: il commissario capitolino ha firmato un'ordinanza che impedisce la circolazione di tutti i veicoli più inquinanti per tutta la giornata, dalle 7.30 alle 20.30. Motivo? L'alto livello di polveri sottili nell'aria. Chi lo sa? Praticamente nessuno.

Immediata la polemica. Codacons e associazione Codici vanno all'attacco e invitano i cittadini a contestare le multe. E il Comune fa retromarcia.

"In merito all’Ordinanza - si legge in una nota - si precisa che viene messa in atto per 'automatismo' ogni qualvolta il livello di polveri sottili nell’aria sfori i limiti consentiti. A causa di un’intempestività registrata nella comunicazione all’utenza, il Commissario Straordinario di Roma Capitale ha impartito disposizioni agli uffici affinché provvedano in autotutela all’annullamento dei verbali di infrazione relativi alla giornata di oggi, per evitare che i cittadini vengano penalizzati dalla tardiva informazione. Nel contempo, tenuto conto del superamento di PM10 nell’aria oltre il limite consentito dalla normativa, l’Ordinanza commissariale relativa al blocco della circolazione nella Fascia Verde per i veicoli più inquinanti sarà in vigore domani, giovedì 12 novembre, dalle ore 7.30 alle ore 20.30".

Insomma, chi oggi è stato multato può stare tranquillo, non dovrà pagare. In compenso domani dovrà evitare di circolare.

 

 

I veicoli interessati Domani quindi non potranno circolare:

- autoveicoli a benzina "euro 0", "euro 1"

- autoveicoli diesel "euro 0", "euro 1" e "euro 2"

- motoveicoli e ciclomotori a due, tre, quattro ruote a 2 e 4 tempi “euro 0” e "euro 1"

- microcar diesel "euro 0" e "euro 1"

 

 

La rabbia dei consumatori L'associazione Codici insorge: "Nessuno avvisa i cittadini? Codici: Chiunque ricevesse un provvedimento sanzionatorio può opporsi al Prefetto o al Giudice di Pace. L'ordinanza di oggi è dovuta al superamento delle polveri sottili nell'aria, nessuno dal Campidoglio ha provveduto a darne comunicazione alla cittadinanza". E aggiunge: "Premesso che riteniamo che la tutela ambientale da parte dell'Amministrazione Capitolina, dovrebbe articolarsi in maniera molto più incisiva, rendendo fruibili al meglio i servizi di trasporto pubblico non solo in questi casi ma sempre, ricordiamo ai cittadini che in assenza di una comunicazione tempestiva di una simile ordinanza possono naturalmente opporsi alla sanzione - si legge nel comunicato - Per qualsiasi problematica i cittadini possono anche contattare l'Associazione di tutela dei consumatori Codici". Stesso suggerimento arriva dall'associazione Codacons.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro