cerca

lavoro

Siria: TutteperItalia ad ambasciatore curdo,'vicine a donne in prima linea'

La presidente Servidori, 'comunità internazionale su è ricordata di voi solo contro l'Isis'

Roma, 11 ott. (Labitalia) - "Egregio Ambasciatore, come associazione nazionale TutteperItalia desidero esprimere concretamente la nostra vicinanza e piena solidarietà a Voi che stimiamo profondamente: siamo consapevoli che negli ultimi anni la comunità internazionale si è ricordata di voi solo per usarvi contro l’Isis". Lo ha scritto la presidente nazionale di Tutte per l'Italia, Alessandra Servidori, all'Alto rappresentante del Kurdistan Roma Hamid Bayat.

"La popolazione curda è riuscita a organizzare una resistenza forte schierando anche le donne in prima linea con accanto spesso i loro bambini. Avete privato nel 2015 l’Isis di gran parte dei territori conquistati e siamo grati di questa immane Guerra combattuta per tutti noi. Ora lo Stato islamico sta tornando all’attacco grazie alla codardia del Presidente Usa e della ferocia di Erdogan e del caos politico e sta distruggendo il vostro Paese e Isis sta organizzando altri attentati anche in Europa", continua la presidente dell'Associazione di promozione sociale.

"Voi siete stati di nuovo traditi e tradite e noi per quel che possiamo e vogliamo fare siamo con voi perché non possiamo assistere inermi alla vostra tragedia. Vi preghiamo di permetterci di aiutarvi", conclude Servidori.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro