cerca

Made in Italy: Coscia festeggia un secolo a Vicenzaoro con studenti Ied

Vicenza, 3 set. (Labitalia) - Sarà festeggiato l'8 settembre un secolo di storia di Coscia, l’azienda leader europeo nel settore delle perle e una delle più prestigiose nella lavorazione di cammei e coralli a livello internazionale, fondata nel 1919 a Torre del Greco. Spegnerà 100 candeline nella cornice di Villa Bonin Club Restaurant, a Vicenza. E sarà un evento nell’evento. I festeggiamenti, infatti, si terranno durante l’edizione autunnale della kermesse Vicenzaoro, che dal 7 all’11 settembre accenderà i riflettori sulla città del Palladio, capitale mondiale dell’oreficeria.

Il party privato sarà l’occasione per clienti, buyers, giornalisti e tanti amici di applaudire il prestigioso traguardo raggiunto dalla famiglia Coscia. Tanti gli eventi che arricchiranno la serata di festeggiamenti, tra cui la straordinaria partecipazione dello Ied, l’Istituto europeo di design. Gli studenti, infatti, per l’occasione hanno partecipato al concorso intitolato 'Coscia - I nostri primi 100 anni tra tradizione e innovazione'.

Il bando prevedeva la realizzazione di due diversi progetti, uno per la linea iconica di Coscia, l’altro per quella glamour, conosciuta con il nome 'Lelune'. Il vincitore del concorso sarà svelato e premiato proprio durante la serata dell’8 settembre. Gli ospiti del party saranno omaggiati con un prestigioso regalo: un prezioso libro, curato da Giancarlo Coscia in persona, che racconta la favola imprenditoriale di cui la sua famiglia è protagonista.

Tra le pagine del libro si evince il coraggio che animò Vincenzo, nel 1919. Fu lui che, coniugando l'attività tradizionale della pesca del corallo a una lavorazione di pregio, fondò la ditta, seguendo le orme lasciate dal padre Francesco. Oltre a questo, vengono narrati: lo stretto legame che i Coscia ancora oggi detengono con la terra di origine, Torre del Greco; i coraggiosi slanci imprenditoriali compiuti dalle tre generazioni che hanno guidato l'azienda; la determinazione nel voler perseguire un lavoro che ci consegna oggi, dopo un secolo di attività, una delle più importanti e rigogliose realtà imprenditoriali del mondo dell'oreficeria.

A rappresentare inoltre la partnership decennale tra il Giappone e Coscia, prenderanno parte ai festeggiamenti anche alcuni rappresentanti della Japan Pearl Exporters' Association, tra le più grandi organizzazioni di produttori ed esportatori di perle nel mondo, di cui Giancarlo Coscia dal 2012 è membro associato. Coloro che invece visiteranno lo stand Coscia, durante il Vicenzaoro (Hall 6, Stand 114), avranno la possibilità di vedere da vicino una selezionatissima esposizione di gioielli con perle Conch. Si tratta di perle naturali, non coltivabili, rare e di valore elevato: basti pensare che un solo mollusco Conch ogni 10mila produce una perla, e che solo il 10% di queste vengono classificate nella qualità 'Gemma'.

Si tratta dunque di perle molto delicate. Per questi innumerevoli motivi, realizzare un gioiello con queste perle richiede grande maestria e un notevole investimento iniziale. Accanto a queste eccellenze compariranno anche i gioielli iconici firmati Coscia, a ripercorrere i momenti salienti di questo primo secolo di attività.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro