cerca

Usa: Zimmerman non colpevole dell'omicidio del 17enne Martin

Il giudici scagionano il vigilante 29enne che sparò al ragazzo afroamericano disarmato e il caso scatenò il dibattito sulla questione della discriminazione dei neri, sul diritto di difendersi e sull'eguaglianza della giustizia.

Usa: Zimmerman non colpevole dell'omicidio del 17enne Martin

Zimmerman

George  Zimmerman è stato dichiarato non colpevole dell'omicidio di Trayvon Martin, 17enne afroamericano ucciso a colpi d'arma da fuoco il 26 febbraio 2012 a Sanford, in Florida. Il vigilante 29enne sparò al ragazzo disarmato e il caso scatenò il dibattito sulla questione della discriminazione dei neri, sul diritto di difendersi e sull'eguaglianza della giustizia.  Zimmerman ha sempre detto di aver agito per legittima difesa. Le sei giudici, tutte bianche tranne una, hanno raggiunto il verdetto dopo 16 ore di camera di consiglio. I genitori del giovane ucciso non erano in aula al momento della lettura del verdetto. I giurati hanno considerato quasi tre settimane di testimonianze contrastanti sul punto di chi fosse l'aggressore, nella notte in cui il ragazzo fu ucciso. Nessuno dei testimoni aveva visto in modo preciso cosa fosse accaduto. Gli avvocati della difesa hanno sostenuto che Martin, che indossava una felpa con il cappuccio alzato, abbia dato un pugno al vigilante, facendolo cadere e poi sbattendogli la testa contro un marciapiede di cemento. A quel punto Zimmerman avrebbe sparato. «Siamo felicissimi per il risultato. George Zimmerman non è colpevole di nulla, se non di essersi protetto in un gesto autodifesa», ha detto il legale Mark ÒMara dopo la sentenza. I procuratori hanno definito il vigilante un bugiardo e lo hanno descritto come qualcuno che agiva come un poliziotto, frustrato dai furti commessi nel suo quartiere, in particolare da giovani neri.
Zimmerman veva deciso che Martin avesse cattive intenzioni, hanno detto i procuratori, decidendo di fare giustizia. Dopo che la sentenza di proscioglimento è stata pronunciata, la polizia e l'amministrazione del sobborgo di Sanford di Orlando e di altre zone della Florida hanno dato il via a misure di sicurezza, nel timore di proteste di massa o di disordini.Un momento di silenzio in onore di Trayvon Martin è stato osservato durante un concerto di Beyoncé. Lo ha chiesto la cantante al suo pubblico alla Bridgestone Arena di Nashville in Tennessee, poche ore dopo che George Zimmerman è stato dichiarato non colpevole per aver ucciso il ragazzo afroamericano il 26 febbraio 2012. Dopo aver chiesto al pubblico di restare in silenzio per un minuto, Beyoncé ha cantato 'I will always love yoù, canzone scritta dalla cantante country Dolly Parton e nota a livello mondiale per l'interpretazione di Whitney Houston. Poi ha interpretato la sua hit 'Halò.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro