cerca

Prove dell’uso di armi chimiche nel conflitto

Gli scienziati militari britannici hanno trovato le prove dell’uso di armi chimiche nel conflitto in corso in Siria. È quanto scrive il «Times». Citando una fonte anonima della sicurezza, il giornale...

Gli scienziati militari britannici hanno trovato le prove dell’uso di armi chimiche nel conflitto in corso in Siria. È quanto scrive il «Times». Citando una fonte anonima della sicurezza, il giornale scrive di un campione di terreno prelevato da un’area vicino a Damasco e trasportato in Gran Bretagna che prova l’uso di «un certo tipo di arma chimica». I test sul campione prelevato sono stati effettuati dal centro di ricerca biologica e chimica del ministero della Difesa britannico a Porton Down. Non è stato specificato se le armi chimiche siano state usate dal regime del presidente Bashar al-Assad o dai ribelli. Il ministero della Difesa britannico non ha fornito commenti ufficiali in merito, anche se il Foreign Office è «preoccupato riguardo al possibile uso di armi chimiche in Siria». La fonte della diplomazia britannica ha detto di aver «illustrato i nostri timori al segretario generale delle Nazioni Unite e sostenuto a pieno la sua decisione di indagare. L’uso di armi chimiche è un crimine orribile. Coloro che hanno ordinato l’uso di armi chimiche e chi ha partecipato al loro uso sarà consegnato alla giustizia». Una donna e due bambini sono stati uccisi e altre 16 persone sono rimaste ferite in quello che è stato definito un attacco chimico da parte delle forze del governo siriano ad Aleppo, nel nord del Paese.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro