Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Platee vuote e applausi finti, così Sanremo diventa una sitcom

Carlo Antini
Carlo Antini

Testo e musica come ascisse e ordinate

Vai al blog
  • a
  • a
  • a

Per anni si sono alzate le barricate contro il Festival di Sanremo diventato solo un programma tv. E tutti giù a criticare. Musica non al centro della scena e troppi ospiti, si diceva. Quest’anno siamo al parossismo. Senza scuse o fraintendimenti. Platea vuota all’Ariston e applausi finti come nelle migliori sitcom anni ’80. Sanremo ha compiuto la metamorfosi finale. Cantanti chiusi nelle camere d’albergo e strade deserte. Colpa del Covid, ci mancherebbe. Così il Festival è diventato ostaggio di se stesso.

 

 

Il virus lo fa tremare ogni giorno. La prima volta quando Moreno Conficconi, il «Biondo» degli Extraliscio è risultato positivo al tampone rapido. Fortunatamente poi è risultato essere un falso positivo. La seconda volta ieri, quando è risultato positivo al tampone antigenico un membro dello staff di Irama. Per ora il cantante è negativo ma se la positività del suo collaboratore dovesse essere confermata per lui il sipario si chiuderebbe definitivamente. Fine dei giochi ancor prima di iniziare.
E non è finita qui. Anche Orietta Berti è stata protagonista di un siparietto niente male. Nonostante quest’anno non abbia ancora calcato il palco dell’Ariston. L’altra sera la cantante stava andando in auto a Sanremo per ritirare i vestiti di scena. Erano da poco passate le 22 ed era in zona coprifuoco. È stata intercettata e inseguita da una volante della polizia. Ha dovuto spiegare agli agenti il motivo per il quale era in giro a quell’ora. Brutti dieci minuti per la signora della canzone.

 

 

E pensare che un tempo Sanremo era sinonimo di bagno di folla. Feste e canzoni da cantare in strada. Facendo slalom tra gli autografi. Quest’anno tutto questo non ci può essere. E Sanremo diventerà l’apoteosi del programma tv. Più plastica e finzione, meno verità. Ma finalmente non ci si potrà più nascondere. Non è detto che la musica italiana passi per Sanremo. Ma la televisione è tutta qui. Trucchi compresi.

 

Dai blog