cerca

regione lazio

Coronavirus, droni in spiaggia per controllare gli assembramenti

Zingaretti firma le linee guida per la stagione balneare dal 29 maggio: arrivano i droni per controllare gli assembramenti in spiaggia

Coronavirus, droni in spiaggia per controllare gli assembramenti

Il 29 maggio prende il via la stagione balneare, sarà possibile prendere la tintarella ma in totale sicurezza. Con le linee guida firmate dal presidente della Regione Lazio Zingaretti, in attesa delle varie ordinanze dei sindaci del litorale, gli stabilimenti balneari stanno incominciando ad organizzarsi con steward per accompagnare i bagnanti all'ombrellone, con servizi di delivery in spiaggia e lettini, distanziati almeno un metro e mezzo, sanificati ad ogni cambio cliente. Se per gli stabilimenti è quasi tutto stabilito, il nodo restano le spiagge libere. Necessario individuare delle misure che ne consentano una corretta fruizione.
​​
«Le spiagge libere sono quelle che ci preoccupano maggiormente - dichiarano dalla Federbalneari Lazio - La Regione ha derogato la questione ai Comuni e noi siamo consapevoli che le singole amministrazioni stanno lavorando per garantire la tutela della salute pubblica. Ma è necessario prevedere immediatamente un protocollo che permetta alle persone di usufruire in totale sicurezza delle spiagge libere. Per questo abbiamo proposto una cabina di regia che coinvolga le amministrazioni comunali e, soprattutto, la Guardia Costiera che ha gli strumenti e la competenza per poter garantire un accesso sorvegliato alle spiagge libere».​​
​​
Intanto  dalla Regione sono stati stanziati 6 milioni per gestire questa fetta del settore turistico e ogni comune si sta organizzando.  ​A Sabaudia e Ostia si lavora sull’idea di prenotare la propria presenza in spiaggia attraverso una app che avrà anche la funzione di eliminacode. La prenotazione dei tratti di spiaggia libera,  potrà avvenire sia attraverso la rete ma, con molta probabilità, anche con un numero verde. ​​
​​
Dove gli spazi di arenile sono ridotti, invece, si pensa allo stop dei visitatori giornalieri per un periodo ristretto di giornate. Se molti comuni del litorale devono ancora organizzarsi, il comune di Fiumicino ha preparato un piano che consentirà a tutti di godersi giornate sulla spiaggia in pura sicurezza. Un drone della della protezione civile sorvolerà le coste tutti i giorni, mentre, circa 100 volontari controlleranno i varchi dalle 8 alle 21 per assicurare che le persone siano ben informate sulle distanze da rispettare. Su strada e sulle spiagge, le aree saranno presidiate dalla polizia locale e dalle forze dell’ordine, mentre nei tratti più lunghi il controllo avverrà anche via mare. ​​

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"
Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore