cerca

eataly

A Roma va in scena il baratto dei giocattoli

A Roma va in scena il baratto dei giocattoli

Promuovere tra i bambini un pensiero etico, nel quale il baratto di giocattoli possa riflettere nuove pratiche di sostenibilità e di solidarietà verso chi è meno fortunato. E’ questo l’obiettivo della sesta edizione della manifestazione “Ce l'ho ce l'ho mi manca”, prevista domenica 1 dicembre dalle 10 alle 19, negli spazi del terzo piano di Eataly a Roma (in Piazzale 12 Ottobre 1492, a pochi passi dalla Piramide Cestia). Una giornata gratuita per sensibilizzare i più piccoli e le loro famiglie al "non spreco" e alla riduzione dei rifiuti attraverso il riuso a fini solidali dei giocattoli che non utilizzano più, organizzata dal magazine online Family Welcome (tra le realtà editoriali più innovative sul web, dedicate al mondo delle famiglie con bambini). Un evento dove il consumismo lascia per una volta il passo alla generosità, dimostrando che così a vincere siamo un po’ tutti. 

Per approfondire leggi anche: Sequestrati 11 milioni di giocattoli a rischio

L'ambiente, perché promuovendo la buona pratica del riuso, si allunga la vita dei giocattoli, che non diventano né rifiuti da smaltire né oggetto di ulteriore consumo di risorse naturali. E anche i bambini in difficoltà, destinatari delle donazioni dei giocattoli non scambiati al termine dell’evento: i minori migranti, in fuga da guerra e povertà o quelli che vivono in condizioni di disagio socio-economico, nei quartieri più svantaggiati delle grandi città. Le centinaia e centinaia di giochi scambiati e donati e le migliaia di famiglie romane che hanno preso parte alle prime cinque edizioni, sono la dimostrazione che il "Ce l'ho ce l'ho mi manca" è un momento che va ben oltre il giocattolo in sé.

Rappresenta una situazione ludica di crescita e di consapevolezza, rivolto soprattutto ai bambini, impegnati in prima persona, a ragionare in modo critico su questioni sociali di grande importanza. Lo scambio dei giochi, tra i più piccini, costituisce, infatti, un insegnamento a un consumo eticamente sostenibile. Così come la donazione, rivolta ai più grandi promuove il senso di solidarietà verso i coetanei che si trovano in difficoltà. La scoperta che donare può essere più bello di ricevere e nel farlo si può anche tutelare l’ambiente è il messaggio da portare a casa, dopo aver partecipato alla giornata del baratto promossa dalla manifestazione "Ce l'ho ce l'ho mi manca" edizione 2019.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro