cerca

NODO DELEGHE

Poteri speciali per Roma Capitale. Raggi contro Pd: "Con Conte parlo io"

A breve un incontro tra la sindaca e il presidente del Consiglio

Virginia Raggi

Virginia Raggi, sindaco di Roma

"A breve ci incontreremo, stiamo calendarizzando". Lo ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, parlando, a margine di un appuntamento Atac a Ponte Mammolo, interpellata in merito a un prossimo incontro con il premier Giuseppe Conte che abbia al centro della discussioni maggiori poteri e risorse per la Capitale. Ma è scontro con il Pd che di fatto vorrebbe scavalcarla, affidando ad un sottosegretario una delega speciale a trattare il tema direttamente con il presidente del Consiglio. Il M5s, però, fa quadrato, per cercare di tutelare la prima cittadina targata 5 Stelle.

"Io sto facendo un lavoro molto puntuale sui poteri speciali di Roma Capitale. Credo che Roma Capitale debba dialogare direttamente con il premier e con i ministri. Quindi, non vedo assolutamente nessun tipo di sottosegretario, a meno che non vogliate considerare e nominare il sindaco della Capitale come sottosegretario. È necessario che la Capitale venga trattata da Capitale come accade in tutte le altre nazioni del Mondo. Non trovo che questa sia una soluzione praticabile", ha detto la Raggi. Circola anche l'indiscrezione che i poteri speciali  della Capitale potrebbero essere ricondotti al ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro