Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Renzi gela Conte: "Regge? Non so..."E poi dà del compagno a Salvini

L'ex premier all'informativa sul Mes vede nero sul futuro del governo: "Ci sono troppe questioni aperte, si litiga su tutto...". Poi il saluto "originale" al leader della Lega

Carlantonio Solimene
  • a
  • a
  • a

Show di Matteo Renzi al Senato in occasione dell'informativa del presidente del Consiglio Giuseppe Conte sulla questione del Meccanismo Europeo di Stabilità (Mes). L'ex premier, interpellato dai cronisti prima dell'intervento di Conte, ha detto parole tutt'altro che tranquillizzanti per il suo successore: "Il governo regge? Non lo so..." ha detto Renzi, "certo ci sono tante questioni... Sul Mes litigano M5S e Pd... Noi in questa vicenda si capisce che non c'entriamo un c.... Poi ci sono prescrizione, Alitalia, l'autonomia...". Come a dire: con una maggioranza così divisa su tutto, le garanzie di una lunga navigazione sono ridotte al lumicino. E d'altronde la stessa Italia Viva sembra dare ogni giorno motivi di preoccupazione al premier. Dopo aver disertato, domenica sera, il vertice sul Mes, i renziani hanno manifestato tutta la loro contrarietà ad alcuni dei provvedimenti su cui si era appena trovato l'accordo in maggioranza, a partire dall'inasprimento delle pene per i grandi evasori. Un controcampo continuo che assicura i peggiori sospetti su Renzi e i suoi. Al punto che non tutti si sono stupiti per il saluto che l'ex sindaco di Firenze ha riservato a Matteo Salvini quando si sono incrociati a Palazzo Madama. "Ciao compagno!" ha gridato Renzi al leader della Lega. Che, però, probabilmente non ha sentito avendo le cuffie alle orecchie. Come che sia, una cosa che in questo momento accomuna i due Mattei c'è di sicuro: il desiderio di far le scarpe a Conte.

Dai blog