cerca

Scontri e feriti al corteo delle acciaierie FOTO VIDEO

Quattro poliziotti e quattro manifestanti in ospedale. Governo in imbarazzo. Renzi telefona ad Alfano: accertare le responsabilità. Landini: chiedano scusa

Scontri e feriti al corteo delle acciaierie FOTO VIDEO

AST, TENSIONI TRA OPERAI E FORZE ORDINE ANCHE SOTTO MISE - FOTO 9

Scontri, cariche, feriti e imbarazzo della politica. È finita così la manifestazione di ieri a Roma, organizzata dai lavoratori della Tissenkrupp di Terni davanti all'Ambasciata tedesca a piazza Indipendenza. Una situazione degenerata verso le 11.30 quando, dopo l'incontro della delegazione di operai con l'ambasciatore, i manifestanti volevano spostarsi dal sit-in. E qui è scoppiato il caos quando sono stati respinti e caricati dalle forze dell’ordine.

«Non abbiamo ricevuto le scuse dal governo, ma abbiamo fatto presente che un atto di questo tipo verso i lavoratori di Terni sarebbe molto utile», ha detto in serata il leader della Fiom, Maurizio Landini, al termine dell'incontro dei sindacati con il ministro dell'Interno Angelino Alfano, sostenendo inoltre che «la tesi della Questura di Roma secondo la quale il corteo degli operai della Ast di Terni avesse intenzione di dirigersi verso la stazione Termini per occuparla è una bugia». E poi di corsa alla direzione nazionale della Fiom Nazionale, presso la sede di Roma, aperta dallo stesso Maurizio Landini per fare «le valutazioni sulle gravi violenze verso gli operai di Ast di oggi e valutare le responsabilità politiche, anche alla luce dell'incontro istituzionale al ministero dell'Interno, intervenuto questa sera».

Insomma, una vera e propria bufera politica che si è scatenata sull’intero governo, tanto che il premier Matteo Renzi ha chiesto «un'analisi dettagliata degli scontri per accertare le responsabilità». Secondo quanto riferito dalla Questura, infatti, il corteo improvvisato di lavoratori voleva arrivare a stazione Termini per occupare i binari, passando per via Solferino. Nella versione dei manifestanti, invece, l'obiettivo era quello di arrivare sotto il ministero dello Sviluppo economico dove era in corso un altro incontro, proprio sulla vertenza Ast, tra l'amministratore delegato di Ast, Lucia Morselli, e il ministro Federica Guidi. Quando il corteo si è mosso, però, è scoppiata la scintilla e sono partite le cariche da parte degli agenti. Il bilancio di questa giornata è di quattro feriti tra le forze dell'ordine, tutti con prognosi dai 3 ai 10 giorni, e altrettanti tra i manifestanti portati all'ospedale Umberto I.

«Oggi è stata una brutta giornata per tutti», ha detto il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, durante l'incontro con i sindacati dopo gli incidenti, dando disponibilità «ad aprire un tavolo permanente sulle vertenze per gestire con un maggiore confronto l'ordine pubblico».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro