cerca

provocazioni

A "I soliti ignoti" mancano i concorrenti. Mandiamo i virologi

Signorini brucia Amadeus e svela il cast del Festival di Sanremo

È incredibile. Questa faccenda del coronavirus sta mettendo in ginocchio tutte le attività, anche quelle legate al divertimento. Leggo, per esempio, che Amadeus non riesce a trovare concorrenti del nord per “I soliti ignoti”, lo show che conduce tutti i giorni dopo il Tg1 della sera, su Raiuno. 

Per approfondire leggi anche: Fiorello e Amadeus fanno cinque gol

Sono stati aumentati i concorrenti del centro e sud Italia, quindi la situazione si è normalizzata. Non avrei mai pensato che un malanno diffuso nella popolazione, potesse creare problemi, come ha creato, a un gioco televisivo. Forse bisognerebbe far partecipare a “I soliti ignoti” anche qualche virologo che non si è risparmiato con la presenza in tutti i programmi televisivi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro