cerca

in cucina

Marchegiani e Di Canio ai fornelli per la "One night star" de Il Tino

L'iniziativa del locale a Fiumicino dello chef Lele Usai

Vuoi fare bella figura a cena con gli amici che contano? Mettiti tu ai fornelli e cucina insieme a uno chef stellato! Inaugurata ieri a Fiumicino, al risto-bomboniere "Il Tino" che si trova all’interno del Nautilus di Fiumicino, la più antica marina del litorale romano, l'iniziativa "One Night Star", ideata dallo chef stellato Lele Usai, proprietario del locale.

In pratica, in occasioni di compleanni o ricorrenze speciali, si può avere a disposizione l'intero chicchissimo ristorante, che conta solo 8 tavoli, e mettersi in cucina al fianco del super chef per realizzare un menu gourmet, apprenderne tecniche e segreti e conquistare il palato dei propri ospiti.

Ad inaugurare ieri sera l'inedita iniziativa nei panni dell'host è stato Luca Marchegiani, dirigente sportivo ed ex calciatore, vicecampione del mondo con la nazionale italiana nel 1994, oggi commentatore sportivo e opinionista televisivo per Sky Sport. Marchegiani si è messo ai fornelli con Usai e ha invitato tra gli altri l'ex calciatore Paolo Di Canio. Il menu preparato dall'inedita coppia Usai-Marchegiani prevedeva aperitivo di benvenuto con gambero rosa del Tino, Panunta con coratella scampi e cipolla bruciata, brodetto all'anconetana e dulcis in fundo, al posto del dolce, uno spaghetto cacio e pepe, piatto tipico laziale omaggio alla sua squadra.

Per chi fosse interessato, con un minimo di otto invitati, l’host avrà a disposizione per la serata l’intero locale, una location elegante e raffinata con tavoli rotondi, luci soffuse, ampie vetrate che si affacciano sulle barche ormeggiate e una nuovissima cucina a vista. Il menu della serata verrà definito insieme allo Chef sulla base delle proposte stagionali de Il Tino, con l’aggiunta di un piatto personalizzato proposto dall'host che verrà elaborato e impreziosito dal tocco di Lele Usai.

Su richiesta, sarà inoltre possibile partecipare alla spesa per la cena insieme allo Chef, che si svolgerà come di consuetudine presso l’Asta del Pesce di Fiumicino. L'host prenderà parte in tutto e per tutto alla vita di brigata: dovrà presentarsi alle 17 a Il Tino per la "riunione di pianificazione" per poi iniziare a cucinare insieme allo chef e alla sua brigata. Gli ospiti, che arriveranno per le 20,30, saranno accolti dall’amico che li ha invitati che presenterà il menu insieme a Lele Usai, per poi servire la cena. I costi? Oltre al prezzo della spesa (non meno di 500 euro visto che si tratta di pesce) la cena dovrebbe costare sui 150 euro a persona.

"La cura e la dedizione al cliente sono elementi essenziali del mio pensiero e con questa iniziativa cerco di interagire sempre di più con gli ospiti, offrendo loro l’opportunità di entrare in brigata per una sera e di vivere un’esperienza di gusto sempre più completa", spiega Usai.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro