cerca

sospeso schengen

Coronavirus, Macron chiude le frontiere: siamo in guerra

Coronavirus, Macron chiude le frontiere: siamo in guerra

«Evitare il panico e non credete ai falsi saggi. Continueremo a informarvi. Siamo in guerra, una guerra sanitaria è ovvio, ma il nemico esiste, è invisibile, ma si diffonde e si propaga». Così il presidente Macron ai francesi. «I servizi di rianimazione sono stati allertati, ma ci sono bar e locali che non hanno rispettato le regole». Così il presidente francese Emmanuel Macron. «Ve lo ripeto: rispettiamo le norme di igiene e le regole sanitarie, per ridurre la pressione sui servizi di rianimazione», dice Macron. 

Per approfondire leggi anche: L'Europa pugnala l'Italia

«Ho adottatto regole per limitare gli spostamenti, per limitare al massimo i contatti che vanno oltre la casa e l’ambito familiare. Bisogna uscire solo per fare la spesa, mantenendo un metro di distanza, non abbracciarsi. Non è possibile fare viaggi lunghi. Il governo preciserà le modalità di applicazione di queste nuove regole». Macron ha ribadito: «Bisogna rimanere a casa e limitare i contatti».

«Ho deciso che tutte le riforme in corso saranno sospese, a cominciare da quella sulle pensioni. Tutte le azioni del governo e del Parlamento devono essere volte alla lotta contro l’epidemia, di giorno e di notte».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro