cerca

Via al dibattito sul controllo delle armi

Era previsto nella notte italiana il voto al Senato americano sull’avvio del dibattito per inasprire controlli e restrizioni sul possesso di armi. La possibilità di un’intesa bipartisan è cresciuta...

Era previsto nella notte italiana il voto al Senato americano sull’avvio del dibattito per inasprire controlli e restrizioni sul possesso di armi. La possibilità di un’intesa bipartisan è cresciuta grazie a un compromesso che punta ad evitare l’ostruzionismo dei repubblicani in cambio di misure meno rigide. Il piano di Obama, ad esempio, prevede la messa al bando dei super caricatori ma è probabile che il Congresso blocchi la misura. Alcuni stati americani si stanno perciò muovendo per approvare delle leggi locali in materia. È improbabile, infatti, che i democratici riescano a trasformare in una proposta di legge la parte centrale del piano di Obama, cioè la reintroduzione del bando, approvato ai tempi di Clinton e poi fatto decadere durante l'amministrazione Bush, della vendita di armi d'assalto e caricatori con più di 10 pallottole. Connecticut e Maryland hanno già approvato leggi che vietano la vendita di super caricatori. Legge che è già in vigore in California dove ora si sta discutendo una legge che ne vieta anche il possesso. Anche New York e Colorado hanno approvato misure restrittive e la proposta è stata presentata anche in Rhode Island. Secondo gli esperti questa misura è importante perchè può impedire che una sparatoria diventi un massacro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro