cerca

RICORDATE le vacanze intelligenti? Era la trovata snob di qualche anno fa.

Cambiano usi e slogan, le vacanze intelligenti sono così logorate da essere diventate vacanze cretine. Oggi impera la personal-computer-mania. E allora in viaggio, cliccando nel buio delle quattro mura di casa. La nuova frontiera del turismo sono i siti virtuali. Un giretto in Rete ed ecco l'isola di Pasqua, il barocco di Noto, la Grande Muraglia Cinese. Ci punta, sul turismo-mouse, anche il ministero per i Beni Culturali. Se n'è appena parlato nel convegno «Investire in cultura» tenutosi al Nuovo Auditorium e organizzato dalla Business International Spa. E si è detto, per esempio, che per incentivare il turismo in Italia utilissimo è il virtuale: sia esso parco archeologico, museo, borgo medievale. Unica obiezione: ma il gusto della scoperta, l'azzardo di rimirar dal vero un panorama, l'alea pur contenuta delle estive ferie dove vanno a finire? Non saremo tutti Chatwin ma, per piacere, lasciateci il gusto del tour on the road. (L. L.)

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro