cerca

Studio esclusivo

Roberto Burioni svela
ecco come capire
se si ha il coronavirus

turista con mascherina

davanti a un ristorante cinese

Tosse secca insistente (senza presentazione di muchi), spossatezza, febbre alta e in quasi la metà dei casi anche rifiuto del cibo. Dopo cinque giorni peggioramento delle condizioni, e in un caso su tre si aggravano sensibilmente le difficoltà respiratorie. Sono questi i sintomi del coronavirus osservati nel primo studio scientifico effettuato su 650 malati a Wuhan e pubblicato sulla rivista Jama. I risultati sono stati diffusi dal più noto virologo italiano, Roberto Burioni, sul sito Internet del suo blog, Medical Facts, e comprendono l'osservazione dettagliata di 138 pazienti fino allo scorso 3 febbraio. Secondo quei risultati i soggetti che più frequentemente si ammalano di coronavirus hanno una età compresa fra 55 e 60 anni e non risultano avere patologie pregresse.

Dalle prime osservazioni sembra invece non confermata l'ipotesi che il virus colpisca più gli uomini delle donne. La percentuale dei malati è infatti assai simile fra i due sessi. Naturalmente per temere di avere il coronavirus bisogna avere avuto contatti con persone che siano arrivate dalle zone critiche della Cina nelle ultime settimane. L'intero studio e tutte le avvertenze da avere sono pubblicati sulla edizione de Il Tempo di domenica 9 febbraio.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro