cerca

Expo, Milano in fiamme: è scontro Fedez - Salvini

Il rapper prima difende le proteste poi frena: "Mai giustificato la violenza"

Gli sfasciavetrine mettono a ferro e fuoco Milano nel giorno di apertura dell'Expo. Una figuraccia mondiale che porta con sé le inevitabili polemiche politiche. Anche se a far discutere sono soprattutto i tweet del rapper milanese Fedex. Che trovano la pronta risposta del leader della Lega Matteo Salvini. Giovedì, quando gli studenti erano sfilati per le strade del capoluogo lombardo imbrattando muri e vetrine, Fedez li aveva giustificati parlando di una "protesta legittima". Dopo la devastazione sono in molti ad accusarlo di aver fomentato la violenza dei No Expo. Ed è per questo che il rapper torna sull'argomento e fa una leggera marcia indietro.

 

 

 

 

Il giovane musicista non non si risparmia anche un tweet al vetriolo contro la stampa.

 

 

 

 

La critica del leader leghista Tra i primi ad attaccare Fedez era stato Matteo Salvini: "Paga i danni di tasca tua, fenomeno!", lo aveva incalzato. Numerose anche le critiche dalla stampa, a cui il rapper aveva reagito parlando di "squadrismo mediatico". Il leader della Lega cinguetta in continuazione sui social definendo "imbecilli" i manifestanti.

 

 

La rabbia di una cittadina Intanto sta diventando virale il video che mostra un'anziana signora milanese affacciata alla finestra mentre urla contro i manifestanti che stanno devastando la città 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro