Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Trionfo Maneskin agli Ema, sul carro dei vincitori solo posti in piedi

Carlo Antini
Carlo Antini

Testo e musica come ascisse e ordinate

Vai al blog
  • a
  • a
  • a

I Maneskin salgono sul tetto del mondo. Agli Mtv Ema vincono nella categoria «Best rock» e parte la santificazione. Come al solito, tutti si affrettano a salire sul carro dei vincitori. Ma proprio tutti! Compresi i principi. Ma andiamo con ordine.

Tra Salvini, Franceschini e la Boschi è coperto quasi tutto l’arco parlamentare. Il primo a prendere la parola è il ministro della Cultura. «Complimenti ai Måneskin! Il premio “Best rock” agli MTV Europe Music Awards 2021 è un’ulteriore conferma del loro talento e una vittoria per tutta la musica italiana», dichiara subito Franceschini. Gli fa eco la Maria Elena Boschi che si tira giù il cappello. «Ancora un successo per i Maneskin - scrive su Twitter la parlamentare di Italia Viva - Vincono come miglior band rock agli #MTVEma! Per la prima volta nella storia l’Italia vince in una categoria internazionale. Giù il cappello per questi ragazzi che non hanno mai smesso di sognare». E non poteva mancare l’esternazione da destra con la risposta di Salvini che non si è fatta attendere. «Complimenti ai Maneskin che si impongono come miglior gruppo rock agli #MTVEma di Budapest. Successo storico. Viva l’Italia che vince!», esulta su Twitter il leader della Lega. 

Ma l’eco di Budapest arriva lontano, molto lontano. Persino nelle stanze dell’aristocrazia. E così a esultare troviamo anche il principe Emanuele Filiberto che, effettivamente, di showbiz se ne intende eccome. «Sempre più alti, sempre più su! #Maneskin #mtvmusicawards», scrive su Twitter. E sotto al post un foto con la band romana che alza il trofeo di Mtv.

Meno male che ci sono i Cugini di Campagna che su Facebook lanciano nuove accuse alla band di Damiano e Victoria. Questa volta nel mirino c’è l’outfit a quadri di Thomas Raggi che viene affiancato in una foto a una tuta con gli stessi quadri indossata dal biondo dei Cugini, Nick Luciani. «Cari Maneskin - il messaggio piccato pubblicato sul profilo dei Cugini - potevate venire nel nostro studio. Vi avremmo dato i nostri costumi...E avreste risparmiato, di gran lunga, tempo e denaro». Viva la faccia!

Dai blog