cerca

dopo la vittoria

Inno, coriandoli e fuochi d'artificio. I tifosi della Lazio invadono Roma

Una festa durata tutta la notte. Al triplice fischio dell’arbitro Banti è scoppiata la gioia della Lazio. Da Simone Inzaghi ai giocatori, dal diesse Tare fino al presidente Lotito. Inno, coriandoli e fuochi d’artificio: l’Olimpico completamente biancoceleste. Poi l’invasione dei tifosi laziali per le vie di Roma. Ponte Milvio, Piazza del Popolo e, soprattutto, Formello. Preso d’assalto dai supporters, che hanno assistito a un giro di campo extra sul campo del Fersini. I calciatori poi si sono dati appuntamento in un noto ristorante vicino al centro sportivo, non a Ponte Milvio, come previsto in precedenza. Cena di squadra, brindisi e discorso del presidente. Una lunga notte, una festa che durerà ancor di più. Almeno fino a lunedì sera, quando la Lazio saluterà i propri sostenitori nell’ultima partita casalinga della stagione.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro