cerca

serie a

Lazio, addio al sogno Champions. Parolo illude, tris Atalanta

Ko sotto la pioggia dell'Olimpico. Bergamaschi a -1 dall'Inter

Lazio, addio al sogno Champions. Parolo illude, tris Atalanta

L’Atalanta si aggiudica la decisiva sfida per la Champions contro la Lazio, riportandosi a Bergamo il netto 3-1 conquistato allo stadio Olimpico che la conferma al quarto posto in solitaria, a quota 62 punti. La Dea trova una vittoria in rimonta, dopo l’iniziale vantaggio biancoceleste di Parolo al 3’, grazie alle reti di Zapata al 22’ e di Castagne e l’autogol di Wallace nella ripresa al 13’ e al 31’.

La squadra di Inzaghi, anche se non ancora matematicamente, vede sempre più allontanarsi il sogno Champions, ora distante 7 punti quando mancano tre giornate. Pur non vivendo di grandi emozioni, il primo tempo regala un gol a testa che lascia aperto lo spareggio per l’Europa. La Lazio, che si affida alla coppia d’attacco formata da Immobile e Caicedo, trova subito l’occasione di sbloccare il match. È appena il 3’ quando Parolo approfitta di un batti e ribatti in area, favorito proprio dalla punta ecuadoriana, per battere Gollini e segnare l’1-0. Al 14’ i biancocelesti vanno anche vicini al raddoppio, con la bella parata del portiere atalantino sul tiro di Immobile. Tra le fila bergamasche, Gomez e Zapata sono i più intraprendenti, tanto che è l’attaccante ex Napoli a confezionare la prima occasione pericolosa, ma la sua conclusione al 18’ finisce alta sopra la traversa.

Al secondo tentativo però Zapata non sbaglia, al 22’ approfitta della volèe di Freuler per freddare Strakosha con l’1-1. L’ Atalanta ripete il copione, continua a spingere e sfiora la rimonta al 29’, quando Ilicic per poco non trova la rete di sinistro. Lo sloveno è protagonista anche nei primi minuti della ripresa, vuole trovare il gol accarezzato poco prima: stavolta al 46’ si scontra con la grande parata di Strakosha, che gli dice di no. La squadra di Gasperini è rientrata in campo con la voglia di ribaltare il risultato, riesce nell’intento al 58’ firmando la rete dell’1-2 che la porta in vantaggio. Favorito dal disastro difensivo di Wallace, Gomez crossa in mezzo dove arriva Castagne a depositare in rete il pallone. La Lazio tenta un abbozzo di reazione al 71’ con Marusic, prima di arrendersi definitivamente al gol del 3-1. Arriva al 76’ l’autorete di Wallace (sfiora Djimsiti, di testa su calcio d’angolo), a chiudere la gara sotto il diluvio che si abbatte sull’Olimpico, lanciando l’ Atalanta verso la Champions.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro