cerca

CHIUSO IL MERCATO DI RIPARAZIONE

Conte rimane senza attaccante. Gli ultimi colpi sono in viola

Niente acquisti finali per l'Inter. La Fiorentina prende Agudelo e Amrabat

Conte rimane senza attaccante. Gli ultimi colpi sono in viola

È la Fiorentina la protagonista assoluta dell’ultima giornata di mercato, che si è chiusa tra colpi dell’ultima ora e affari sfumati sul gong. I viola, dopo aver riportato in Italia Patrick Cutrone, hanno confezionato ben cinque acquisti nel giro di 24 ore. Dall’esterno Igor, prelevato dalla Spal, passando per il centrocampista Duncan, strappato al Sassuolo, fino agli attaccanti del Genoa Christian Kouamè, attualmente infortunato, e Kevin Agudelo, in prestito per 18 mesi con obbligo di riscatto. I toscani hanno acquistato dall’Hellas Verona anche il centrocampista Sofyan Amrabat, una delle rivelazioni del campionato, ma l’olandese rimarrà in Veneto fino a giugno. Percorso inverso invece per Valentin Eysseric. Saluta la Toscana anche Kevin Prince Boateng, che ha un accordo con il Besiktas.

L’Inter, a caccia di un vice Lukaku, nelle ultime ore ha sondato il terreno per Simone Zaza ma alla fine è non è riuscita a regalare la ciliegina sulla torta ad Antonio Conte. Anche perché nel frattempo il Chelsea ha chiuso le porte all’addio di Olivier Giroud, cercato anche dalla Lazio.

Chiuso il mercato in entrata con l’innesto di Kulusevski la Juventus ha perfezionato sul filo di lana due operazioni in uscita. Saluta Torino Emre Can, ai margini del progetto bianconero fin dall’arrivo di Maurizio Sarri. Il centrocampista tedesco torna in patria per indossare la maglia del Borussia Dortmund, che l’ha preso in prestito a un milione con obbligo di riscatto fissato a 25. Lascia l’Italia anche Marko Pjaca, che proverà a rilanciarsi in Belgio con la maglia dell’Anderlecht, che l’ha prelevato in prestito con diritto di riscatto. Percorso inverso per Alexis Saelemaekers, nuovo acquisto del Milan, in una giornata convulsa in casa rossonera. È saltato infatti in extremis il trasferimento di Antonee Robinson per problemi sorti con il Wigan, proprietario del cartellino, una volta che il giocatore aveva già svolto le visite mediche. Il Diavolo si è cautelato richiamando dal prestito al Torino Diego Laxalt, per rinforzare il pacchetto degli esterni.

Sfuma nelle ultime ore anche il ritorno di Juan Iturbe in Serie A: il calciatore argentino non ha trovato l’accordo economico con il Genoa dopo aver superato i test di rito. Il Grifone è stato comunque uno dei protagonisti del rush finale: incassato il no di Criscito al trasferimento alla Fiorentina i liguri hanno perfezionato gli innesti in attacco di Vittorio Parigini e di Iago Falque dal Torino. Prelevato infine dal Lille il difensore francese Adama Soumaoro. Il Parma, alle prese con la grana Gervinho, che ha rotto con l’ambiente ed è destinato a una cessione all’Al-Sadd, si è cautelato inserendo in organico Gianluca Caprari. Stessa sorte tocca a Vasco Regini. I blucerchiati a loro volta hanno rinforzato il settore offensivo prelevando dall’Empoli la punta Antonino La Gumina.

Due operazioni in entrata anche per la Spal, a caccia di una complicata salvezza. Da oggi Semplici potrà contare anche sull’ex genoano Zukanovic e su Lucas Castro, prelevato dal Cagliari. All’estero il colpo di giornata lo perfeziona il Barcellona: Francisco Trincao, esterno offensivo classe ’99, raggiungerà i catalani in estate. Al Braga vanno 31 milioni di euro, mentre sul contratto del giocatore è stata inserita una clausola da 500 milioni.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro