cerca

2-1 in scozia

La Lazio si fa rimontare. Beffa a Glasgow

La Lazio si fa rimontare. Beffa a Glasgow

La Lazio va ko 2-1 a Glasgow con il Celtic e complica le sue chance di passaggio del turno in Europa League. I biancocelesti in vantaggio per 1-0 al termine del primo tempo grazie a un gran gol di Lazzari al 40’ si fanno rimontare nella ripresa dalle reti di Christie al 22’ e Jullien al 44’ ed escono sconfitti al termine di un match vibrante e giocato a ritmi altissimi. Grandi rimpianti per un palo di Correa che poteva portare i ragazzi di Inzaghi sul 2-0. Nella classifica del girone, dopo tre giornate, guida il Celtic con 7 punti, uno in più del Cluj e quattro della Lazio, con il Rennes fanalino di coda a quota 1. Il Celtic parte fortissimo all’arrembaggio e dopo tre minuti crea la prima occasione: Forrest dalla destra mette in mezzo, Edouard in area controlla e tira, con Bastos che si oppone con il corpo salvando i suoi. Al quarto d’ora ancora scozzesi pericolosi: Christie ci prova dal limite con una conclusione di potenza che colpisce il palo esterno. Risposta immediata della Lazio con una conclusione di Correa che per poco non sorprende Forster. I padroni di casa continuano a spingere e poco dopo la mezz’ora McGregor ci prova dal limite dell’area mandando a lato. La squadra di Inzaghi soffre la pressione ma al 40’ trova un contropiede perfetto che zittisce il caldissimo pubblico di casa. Gran lancio di Correa, che serve Lazzari in campo aperto. L’esterno, leggermente defilato sulla destra, conclude con una gran botta sotto alla traversa che sorprende Forster sul suo palo.

Ad inizio ripresa errore della Lazio in difesa e grande chance per il Celtic: Bastos con un eccesso di confidenza gioca una palla con leggerezza su Leiva, mettendolo in difficoltà. Pressato quasi al limite della sua area, perde il pallone innescando Edouard che di tacco libera al tiro Christie. Conclusione rimpallata da Vavro. Al 20’ palo della Lazio con Correa: ottima chiusura di Acerbi su Edouard che innesca la ripartenza biancoceleste, Milinkovic-Savic verticalizza per l’attaccante argentino che elude l’intervento di due uomini, batte Forster in uscita, ma colpisce il palo alla destra del portiere di casa. Al 22’ arriva il pareggio scozzese: Edouard entra in area e serve Christie all’altezza del dischetto del rigore che di prima intenzione scarica un sinistro imprendibile per Stakosha. Al 35’ opportunità per Parolo: cross basso di Lazzari per il compagno, che nell’area piccola gira in porta di prima. Forster risponde alla grande con il corpo. Al 44’ il gol partita con un gran colpo di testa di Jullien su calcio d’angolo di Christie. L’ultimo brivido del match al 4’ di recupero lo regala Cataldi che va al tiro con un gran bolide da fuori area sul quale Forster compie una parata straordinaria regalando i tre punti ai suoi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro