cerca

colpo di scena

Dzeko rimane alla Roma

L'attaccante rinnova fino al 2022

Dzeko rimane alla Roma

Dzeko resta alla Roma e spiazza l'Inter. Il bosniaco rinnova a sorpresa con il club giallorosso fino al 2022 dopo aver dato da tempo il suo ok all'Inter, che lo voleva come partner d'attacco a Lukaku. La trattativa è rimasta in stallo anche nella prima giornata di venerdì, poi la svolta in serata con il bosniaco che firma e lancia un messaggio al club nerazzurro: "Qui a Roma c'è tutto per vincere". L'operazione era strettamente connessa a quella sul futuro di Mauro Icardi, mai del tutto convinto del trasferimento nella Capitale. Il centravanti argentino è ora sempre più nel mirino del Napoli, che vede sempre più lontano l'obiettivo James Rodriguez ma intanto ha messo le mani sul messicano Lozano del Psv. Maurito prende ancora tempo perché attende una chiamata della Juventus.

Gli azzurri stanno facendo anche un pensiero a Fernando Llorente, svincolato dopo la fine dell'esperienza al Tottenham. Lo spagnolo ex Juventus è stato nelle scorse settimane accostato anche alla Lazio. Ma tornando all'Inter, Marotta vuole provare a confezionare per Conte un altro regalo: Arturo Vidal. Il futuro del cileno al Barcellona resta incerto, ma l'ex Juventus potrebbe rientrare anche nell'operazione che stanno imbastendo Psg e blaugrana per il ritorno di Neymar al Camp Nou. Operazione che resta irta di ostacoli perché i due club non riescono a mettersi d'accordo sulle contropartite. I catalani propongono Coutinho, Rakitic o Vidal, il club di Ligue 1 vorrebbe inserire Dembélé. Un'ipotesi, quella di cessione del francese, che al momento il Barça non prende in considerazione. E lo stesso attaccante della Francia avrebbe rifiutato di lasciare il Camp Nou.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro