cerca

prevenzione

Race for the cure, visite gratis della vista al Circo Massimo

Da domani a domenica medici oculisti e ottici volontari. E giochi per bambini

Race for the cure,  visite gratis  della vista al Circo Massimo

Da domani al 19 maggio al Circo Massimo Commissione Difesa Vista Onlus, nell’ambito dell’evento Race for the Cure, eseguirà screening gratuiti della vista effettuati da medici oculisti e ottici volontari. Appuntamento giovedì, venerdì e sabato dalle 10 alle 19 e domenica dalle 9 alle 13.

Per la prima volta nelle giornate di domani e venerdì, negli stessi orari degli screening, CDV proporrà inoltre attività ludico-informative dedicate ai bambini dell’asilo e delle scuole elementari realizzate in collaborazione con Momotarò, team di esperti specializzati nell’educazione e animazione dei più piccoli.

Race for the Cure è l’evento simbolo dedicato alla prevenzione nato nel 1982 negli Stati Uniti e oggi diffuso in tutto il mondo.

Le tappe successive dedicate agli screening della vista saranno Bari, Bologna, Brescia e Matera.

Fondamentale è il supporto di ESSILOR, NIDEK, NIKON e ZEISS partner tecnologici leader di mercato che forniranno gratuitamente la loro migliore strumentazione per l’esecuzione dei test.

Vittorio Tabacchi, presidente di Commissione Difesa Vista Onlus spiega come "sensibilizzare i cittadini con iniziative di prevenzione rinnovando il sostengo quest’anno a Race for the Cure significa riconoscere alla salute un ruolo di primaria importanza. Nel periodo da maggio a settembre, nei villaggi Race di diverse città italiane proponiamo iniziative gratuite di screening effettuati da specialisti della visione, per portare l’attenzione sulla tutela della vista con controlli regolari. Se si tiene conto che l’80% delle informazioni che provengono dall’ambiente esterno giungono al cervello passando attraverso il canale visivo, diventa fondamentale prendersene cura".

CDV Onlus promuove campagne di sensibilizzazione per contrastare l’assenza d’informazione sulle buone pratiche di prevenzione. Race for the Cure rappresenta un appuntamento irrinunciabile poiché consente di portare il messaggio a un pubblico molto ampio, sensibile ai temi di salute e prevenzione. Nel 2018, con le edizioni di Roma, Bari, Bologna e Brescia, sono stati infatti oltre 120.000 gli iscritti, di cui 72.000 solo a Roma, confermandosi come l’edizione più partecipata al mondo tra le oltre 130 organizzate in America, Europa, Asia e Africa. Nel 2018 CDV Onlus ha effettuato alla Race for the Cure oltre 1000 screening della vista.

La necessità di promuovere la prevenzione emerge anche dagli ultimi dati rilevati da CDV: circa il 40% della popolazione non si reca regolarmente dall’oculista e quasi il 20% degli adulti indossa una correzione visiva non più adeguata alle proprie necessità; inoltre il 66% degli italiani ha difetti visivi e non ne è consapevole.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro