cerca

chi c'è dietro

"Gli scambisti siamo noi". Svelato il giallo dei cartelloni

"Gli scambisti siamo noi". Svelato il giallo dei cartelloni

Il giallo dei cartelloni  ambigui che tappezzano Roma ha un reo confesso. Dietro alla pubblicità "Cercasi scambisti" c'è infatti un'app di car sharing Popmove che su Facebook annuncia: "Oggi facciamo outing, gli scambisti misteriosi siamo noi". 

Per settimane i cartelloni hanno fatto discutere in città e sui social: chi ci sarà dietro a quella campagna di marketing? Oggi il mistero è svelato.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro