Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'equazione di Piergiorgio Odifreddi: M5s partito gender fluid. Gelo ad Agorà

  • a
  • a
  • a

Una iattura per gli italiani, quella dei grillini al governo, e un curioso parallelismo politico--sessuale. Piergiorgio Odifreddi interviene giovedì 8 luglio ad Agorà, su Rai3, sorprende tutti e si scaglia contro il Movimento 5 Stelle, seppur con la freddezza del matematico.

 

"Lo dico da sempre, i grillini sono una disgrazia. Hanno importato il 'vaffa' nella politica italiana" contribuendo in modo determinante al degrado del dibattito pubblico, è il ragionamento di Odifreddi che si lancia in un parallelismo tra politica e genere sessuale sull'onda della discussione, nella trasmissione di Rai3, sul Ddl Zan, il provvedimento bandiera del Pd di Enrico Letta sull'omofobia che rischia di incagliarsi in Parlamento. 

 

"Il Movimento 5 stelle è un partito gender fluid", perché i grillini "non riconoscono i generi che c'erano in precedenza nel panorama politico come destra e sinistra", dice il matematico e divulgatore spesso chiamato nei talk show a commentare non solo temi scientifici ma anche le vicende politiche. Ora si vedono gli effetti, continua, "questa identità di genere politica provoca pasticci, possono saltare bellamente dal governo con la Lega a quello col Pd" fino alle larghe intese con "Pd e Lega contemporaneamente".

 

"In politica, forse più che nel mondo sessuale, bisogna accettare che i generi esistono anche se in politica ormai si dice che destra e sinistra non esistono più, ma per me esistono eccome". 

 

Dai blog