cerca

manovra in movimento

Niente mini-Iva sugli assorbenti

Prima mannaia sugli emendamenti parlamentari al testo del decreto fiscale ora all'esame della Camera

Bold

Non passa l’Iva agevolata per gli assorbenti femminili così come proposto dall’emendamento bipartisan di Laura Boldrini (Pd). Il passaggio parlamentare della manovra di bilancio è segnato anche dagli emendamenti proposti da deputati e senatori che cercano di inserire norme per rispondere a specifiche esigenze. Ne sono arrivati oltre mille al decreto fiscale che è ora a Montecitorio. Ma molti non hanno superato l’ammissibilità da parte della Commissione finanze della Camera.

Oltre a quello sui dispositivi igienici femminili è stato cassato anche il consueto tentativo di mettere mano al tema delle concessioni balneari. Bocciato dunque l’emendamento M5s, a prima firma Corneli, che sospende fino al 31 dicembre 2020 i pagamenti dei canoni di affitto degli stabilimenti balneari, in attesa di una complessiva revisione del sistema delle concessioni demaniali marittime. Niente da fare nemmeno per la modifica proposta dal Pd con norme per la determinazione del canone per le concessioni demaniali marittime. Salta anche la proposta M5s per una detrazione d’imposta fino al...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro