cerca

l'economista che piace a Mattarella

Cottarelli fa a pezzi la manovra: "Gli sprechi restano"

Lo slogan "manette agli evasori" non riuscirà a risolvere i problemi

Cottarelli fa a pezzi la manovra: "Gli sprechi restano"

«Questa è una manovra di galleggiamento. Certo, meglio galleggiare che affondare. Ma è una manovra che non cambia niente. Il deficit rimane più o meno uguale a quello del 2019. Quindi la manovra non è né espansiva né restrittiva». Carlo Cottarelli, economista e grande sostenitore, in Italia, del taglio alla spesa pubblica inefficiente per far ripartire il Paese in questa intervista a Il Tempo parla della manovra del Conte bis, dei vizi degli italiani e dell’impossibilità in Italia di far digerire una seria spending review ai politici.

Possiamo definirla una manovrina?
«Non cambia la dimensione dello Stato, non c’è una operazione di taglio di spesa e neppure di taglio di tasse. Non c’è neppure l’operazione opposta, non è che aumentano moltissimo la spesa o le tasse. Aumenta un po’ la spesa primaria (circa spesa al netto degli interessi), non tanto ma aumenta. E probabilmente alla fine aumenterà anche un po’ di pressione fiscale».

Da mesi è tutto un parlare di mini-tasse, non è un boomerang per il Governo?
«Guardi, rendere complicato il sistema di tassazione è un...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro