cerca

Ecco cosa avremmo visto a Ginevra

Il salone ai tempi del Coronavirus

La più attesa era la bellissima Ferrari Roma

Il salone ai tempi de Coronavirus

Florentino Ariza e Fermina Daza, sono sul ponte di un battello, che sta risalendo il corso del fiume Magdalena, in Colombia. I villaggi sono deserti, devastati dal colera. Nonostante tutto, dopo 50 anni di attesa, Florentino riesce a passare una notte d’amore con la sua amata Fermina, fregandosene del possibile contagio. Questo il succo del capolavoro di Gabriel Garcia Marquez: L’amore ai tempi del colera (1985). Non finisce bene, invece, lo svolgimento del Salone di Ginevra, stordito, randellato, dall’effetto “Covid 19”. Resta in piedi “L’Auto dell’anno 2020”, ma per il resto è tutto fermo, o meglio “Virtuale”. Oggi vogliamo dare un accenno, di quello che avremmo potuto vedere, iniziando con i marchi che già avevano dato forfait: Citroen, Ford, Jaguar, Lamborghini, Land Rover, Mini, Mitsubishi, Nissan, Opel, Peugeot, Subaru, Tesla e Volvo. In questa apertura parliamo di auto tradizionali e non possiamo non cominciare con la più bella d’Italia: la Ferrari, che avrebbe presentato ufficialmente la “Roma”. Si tratta di una affascinante coupé 2+2, spinta da un V8 capace di 620 Cv, tutto il resto è superfluo. Restiamo in tema di supercar e non possiamo tralasciare un’altra bestiaccia da pista con 827 Cv, la Pagani Imola e le nuove Porsche 911 Turbo ed S, con potenze che arrivano a 650 Cv. In casa Alfa, avremmo sicuramente visto la Tonale, ma anche una muscolosissima e super prestazionale Giulia GTA, disponibile anche in allestimento “M”, supercorsaiolo, due posti secchi. La Gta nasce dalla Quadrifoglio, perde 100 kg di peso e guadagna 30 Cv (540 in totale) e si distingue per un vistoso alettone posteriore. Ne verranno prodotte solo 500, sbrigatevi. Riavviciniamoci al pianeta terra, sempre in ambito di auto “Premium” e parliamo di una nuova possibile Classe “E” e, soprattutto, della nuova GLA, suv di taglia media (perde qualche cm rispetto alla al predecessore), disponibile in versione AMG, da 387 e 421 Cv. Fermento in casa Volkswagen, con la nuova Golf GTi da 245 Cv, cui fa eco la nuova Seat Cupra da 310 Cv (avremmo potuto vedere anche il nuovo Formentor, primo modello made in Cupra). Attesissima anche l’ultima generazione di Audi A3. La Hyundai avrebbe presentato la nuova i20. Concludiamo con la Ds, unico brand presente del gruppo Psa, che avrebbe esposto due novità: un’elettrica pura e la DS9, la futura ammiraglia di casa. 

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro