cerca

Il futuro della mobilità

Le flotte trainano l'Automotive

Le aziende incidono sempre di più sui numeri globali

Le flotte trainano l'Automotive

Da segmento estraneo al «pianeta auto» così come lo intendono addetti ai lavori e grande pubblico, a vero e proprio motore trainante dell’intero mercato e sistema automotive. Sono le «flotte» che hanno rianimato il movimento delle quattro ruote anche a livello aziendale, un mercato in grado di influenzare pesanetmente il mercato globale dell’automobile. Nel primo quadrimestre del 2018, tanto per fare un esempio recente, il mercato dell’auto ha chiuso con 747.116 immatricolazioni, 2.856 in più dello stesso quadrimestre del 2017, grazie a una crescita del comparto in questione di 35.791 vetture. Con i privati che dopo le aziende e i professionisti, sembrano essere diventati la nuova miniera d’oro per dare carburante a una crescita che dura da quattro anni consecutivi e che sembra inarrestabile, con il record della quota segnata lo scorso marzo quando ha raggiunto il 50,5% del totale delle immatricolazioni. Merito soprattutto della crescita del noleggio a lungo termine e del cambio di mentalità degli italiani che sta progressivamente passando dall’idea classica della proprietà di un’automobile a quella del possesso.
E il segnale era già chiaro dal bilancio dello scorso anno, l’ultimo disponibile, nel quale per la prima volta gli acquisti dei privati erano scesi sotto la soglia del 60% e si attestavano al 56,4, in calo dell’1,8% sul 2016. Da un lato l’Italia si allineava ai principali mercati europei – in Germania le vendite alle società erano il 64%, in Spagna il 49, in Gran Bretagna il 55,3 –, dall’altro si registrava una forte crescita del canale, sulla spinta degli ammortamenti che nell’anno hanno favorito le vendite destinate in particolare a noleggio e flotte aziendali.
I dati più recenti (aprile 2018) parlano poi di una ripresa generale con una crescita di 10.405 auto in più rispetto allo stesso mese del 2017. Di queste 5.099 sono derivate dagli acquisti dei privati, il resto invece (5.306), seppur con differenze all’interno del maxi comparto flotte, sono derivate dalla crescita di noleggio a lungo termine (+21%), quello a breve termine ( +2,42%) e le immatricolazioni case automobilistiche (+25,5%). Ed è proprio questo il segmento in maggior crescita: il noleggio a lungo termine che con 4.200 auto immatricolate in più rispetto allo stesso mese dell’anno scorso ha fatto registrare un totale di 24.202 vetture. Merito delle flessibilità estrema dei pacchetti che permettono di prendere un’auto per un periodo davvero cucito sulle esigenze di ognuno e che può andare da pochi mesi a oltre cinque anni. E puoi sceglie l’auto, gli optional e la configurazione che fa al tuo caso: questo si che è un successo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro