cerca

guerra di stile

Ferragnez stroncati da Roberto Cavalli. E i fan sono furiosi

Biglietti fino a 650 euro per la masterclass di bellezza della fashion blogger

Ferragnez stroncati da Roberto Cavalli. E i fan sono furiosi

Chiara Ferragni

In Italia Chiara Ferragni colleziona più polemiche che pubblicità. L’outfit, le scarpe, il passeggino, l’albero di Natale, la cena e il “luk ov de dei” sono tutti rigorosamente griffati, frutto di advertising. Lo sarà anche la carta igienica e siamo certi che presto lo scopriremo. Nelle more ci si deve accontentare della “Masterclass Beauty bites” con Mameli e la bella Chiara. Laddove Mameli non è l’allievo di Amici di Maria De Filippi, ma Manuel il truccatore personale della fashion blogger. E pensare che fino a poco tempo fa l’unico Mameli degno di nota era Goffredo il compositore dell’Inno italiano. Adesso quel cognome è più inflazionato di una foto del piccolo Leone.

Succede che la Ferragni, sulla scia delle Kardashian, lanci la sua prima Masterclass sulle bellezza con prezzi variabili, ma non troppo: il minimo è 450 euro, il massimo 650 euro, compreso buffet. Che se poi è come la pizza della Ferragni magicamente integra nonostante lo spicchio a portata di labbra, beh quasi quasi è conveniente. Cosa s’impara in quattro ore e mezzo? A truccarsi per evitare l’effetto panda stracannato da tutorial su YouTube. Un po’ come quelli di Art Attack dove a Muciaccia esce una statua greca degna di Lisippo e a noi un incrocio tra un incidente stradale e il lavoretto di prima elementare.

Sul profilo Instagram della Ferragni sono piovute critiche a non finire per il costo eccessivo, per lo schiaffo alla miseria, ma l’influencer ha risposto serafica di essersi mantenuta in linea con le Masterclass altrui e che il pacchetto comprende questo, quello e Maria Stella. E pure una pochette trucco che a ben vedere uno se l’è pagata da sola.

Dunque un flop? Eh no. Giovedì erano 37.000 e rotte le persone in coda per vedere dal vivo l’influencer, ieri sono balzate a 148.000 e oltre. Tanto da costringere la Ferragni ad aggiungere una data come ha detto nelle Instagram Stories: “Ciao ragazzi, abbiamo aggiunto una data a quella del 9 febbraio, il 10 nella stessa location, non ci aspettavamo un riscontro così grande. Abbiamo fatto tutto velocemente in modo da accontentare molti di quelli che si sono lamentati perché erano finiti i biglietti”. La-men-ta-ti perché fi-ni-ti i biglietti. A 450 euro in terza classe, 550 in seconda e 650 in prima. Tutto vero. Anche che Fedez fa pubblicità alla moglie dicendosi orgoglioso.

Se i “Ferragnez” si godono il successo, lo stilista Roberto Cavalli prova a rovinargli la festa. Di nuovo. Da tempo non corre buon sangue tra la fashion blogger e Cavalli che l’ha definita “una macchina da soldi senz’anima". Ieri il maestro della moda italiana ha commentato una foto in cui “The Ferragnez” si baciano davanti all’albero di Natale in galleria a Milano: “Amore o pubblicità?”. In fondo è la stessa cosa: il partner si ama in una capanna, ma meglio ancora su una Rolls Royce. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro