cerca

ritardo all'angelus

Papa Bergoglio, i vigili del fuoco e l'ascensore

Papa Bergoglio, i vigili del fuoco e l'ascensore

Il discorso che ha fatto Papa Bergoglio domenica, affacciandosi a mezzogiorno per il tradizionale Angelus, mi è piaciuto. Come un condomino che si scusa per non essere stato puntuale al pranzo di onomastico di un vicino di casa, Bergoglio ha detto: “Scusate i 25 minuti di ritardo, ma si è rotto l’ascensore, poi meno male che sono arrivati i Vigili del Fuoco”. Non solo, ha anche proposto un ringraziamento pubblico ai Vigili del Fuoco. Questo suo racconto così quotidiano, non solo mi è piaciuto, ma mi ha fatto capire cosa vuol dire essere grandi comunicatori. Un Papa che tarda all’appuntamento dell’Angelus può dire una infinità di cose. Anche niente. Lui ha detto la verità.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro