cerca

emergenza globale

Il coronavirus contagia Apple: meno iPhone e store vuoti in Cina

Il coronavirus contagia Apple: produzione di iPhone a picco e store vuoti in Cina

Il coronavirus infetta la Mela. Apple ha fatto sapere che si aspetta di non raggiungere gli obiettivi economici del quadrimestre in corso a causa dell'epidemia globale, sottolineando la forza degli effetti di lungo periodo. In una nota per gli investitori l'azienda che produce iPhone, Mac e iPad ha assicurato che le fabbriche in Cina stanno riaprendo, riporta il Washington Post, ma la produzione riprende più lentamente rispetto alle previsioni. Questo a causa dei problemi che stanno avendo i numerosi fornitori della Apple, che ammette ritardi soprattutto nella produzione dell'iPhone. Inoltre è in calo anche la domanda. Gli store ancora aperti in Cina operano con orario ridotto e una scarsa affluenza di clienti. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro