cerca

riflettori sul futuro

Gli assi della tecnologia al Maker Faire

Dal 12 al 14 ottobre alla Fiera di Roma

Il futuro sbarca a Roma con la Maker Faire

Roma sta per essere di nuovo invasa da un’orda di Maker ansiosi di mostrarci le loro creazioni tecnologiche. Torna la Maker Faire – The European Edition, l’annuale fiera dedicata all’innovazione punto di riferimento per startupper, artigiani digitali, imprenditori e anche semplici appassionati di tecnologia, in cui osservare e provare le nuove frontiere della rivoluzione digitale. L’appuntamento per la sesta edizione della manifestazione promossa dalla Camera di Commercio di Roma e organizzata dalla sua Azienda speciale Innova Camera è dal 12 al 14 ottobre nei padiglioni della Fiera di Roma.

A raccontarci tutti i dettagli della fiera, al Tempio di Adriano c’erano, fra gli altri, la sindaca di Roma Virginia Raggi, il Presidente della Camera di Commercio di Roma Lorenzo Tagliavanti e il Presidente di Innova Camera Luciano Mocci. I temi principali dell’edizione di quest’anno sono la robotica, l’intelligenza artificiale e soprattutto l’economia circolare, con tanti progetti dedicati al riutilizzo dei rifiuti e allo sfruttamento delle energie rinnovabili.

Queste le fondamenta "per la riorganizzazione economica dell’Italia” afferma Lorenzo Tagliavanti, e fra le novità di quest’anno annuncia anche il Negozio 4.0, in cui applicare le tecnologie digitali ai punti vendita tradizionali, e un’area dedicata all’innovazione per la disabilità. Non mancheranno progetti su Internet delle cose, industria 4.0, domotica, stampa 3D e ovviamente tantissimi droni. Ci sarà anche un settore dedicato allo spazio, il Makers for space, e un’area dedicata ai più piccoli con laboratori di elettronica, robotica, programmazione e creatività digitale.

Ma ci sarà sicuramente posto per tutti: 7 i padiglioni della Fiera di Roma dedicati alla Maker Faire per un totale di 100 mila metri messi a disposizione dei Maker e delle loro invenzioni. Sono oltre 700 i progetti innovativi da scoprire provenienti da 60 paesi, per una manifestazione che si fa sempre più internazionale. Altra novità di quest’anno è infatti la call Made in Africa per i progetti dedicati allo sviluppo economico e sociale dell'Africa. A concludere la presentazione le parole di Virginia Raggi: “Eventi come Maker Faire sono fondamentali per capire cosa possono fare le istituzioni per i cittadini. La tecnologia ci permette di stare al passo, consente lo sviluppo e permette la crescita di nuove idee”. Poi la sindaca ribadisce l’impegno dell’amministrazione per un’economia circolare e sostenibile all’insegna del riciclo. Fra un mese la palla passa ai Maker e alle loro diavolerie tecnologiche, pronti a offrirci uno scorcio di futuro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro