cerca

VITIGNOITALIA DAL 19 AL 21 MAGGIO

Napoli per tre giorni città di 2500 vini

Napoli per tre giorni città di 2500 vini

C’è la magia di Castel dell’Ovo, tuffato nell’azzurro del mare del golfo di Napoli, e ci sono i migliori produttori di vino che arrivano da tutta Italia. Sono gli ingredienti della quindicesima edizione di VitignoItalia, la manifestazione che si svolge nel capoluogo campano dal 19 al 21 maggio ospitata proprio nell’edificio la cui storia si perde addirittura nella leggenda che narra che il poeta Virgilio nascose nelle segrete dell'edificio un uovo che mantenesse in piedi l'intera fortezza. La sua rottura avrebbe provocato non solo il crollo del castello, ma anche una serie di rovinose catastrofi alla città di Napoli.
In questa antica fortezza per tre giorni sarà possibile «perdersi» letteralmente tra i banchi d’assaggio di 280 produttori, piccoli e grandi, che porteranno complessivamente circa 2500 etichette, ospitati nelle sale e nelle terrazze del castello. Prima per numero, ovviamente, la Campania, caratterizzata quest’anno da una folta delegazione di aziende provenienti dal territorio Sannio Falanghina. A fare da trait d’union, come da tradizione, la qualità, la biodiversità e il business, tratti distintivi della manifestazione, diventata ormai uno degli appuntamenti a tema vino più significativi del Mezzogiorno e d’Italia. Accanto ai tasting per il pubblico, un ricco cartellone di eventi, tra workshop e seminari, guidati da alcuni dei più importanti esponenti del settore. «L’edizione 2019 - spiega Maurizio Teti, direttore di VitignoItalia - rappresenta un traguardo storico e soprattutto un momento decisivo per sancire l’escalation che stiamo vivendo in questi ultimi anni. Di edizione in edizione, infatti, richiamiamo a Napoli un numero crescente di produttori, buyer, giornalisti ed esperti, sia dall’Italia che dall’estero, ma anche appassionati e semplici curiosi. Ciò a dimostrazione di un format vincente, capace di stare al passo con i tempi per intercettare i trend del settore, gli interessi e i gusti del pubblico di riferimento. Una continua evoluzione, dunque, che si affianca ad un percorso orientato da sempre sulla qualità e sulla volontà di valorizzare il meglio del made in Italy enoico, legato indissolubilmente al piacere, alla cultura e agli affari. Proprio l’impronta business oriented e dal respiro internazionale, quest’anno, sarà caratterizzata dalla presenza di 35 buyer qualificati in arrivo da 20 Paesi, tra cui Usa, Cina, Russia, Hong Kong e Svezia, e di 5 giornalisti esteri, selezionati e invitati in collaborazione con l’Agenzia ICE».
Ma nella tre giorni a Castel dell’Ovo ci sarà anche spazio, nella giornata d’inaugurazione, alla finalissima della terza edizione del «Napoli Wine Challenge», nella quale verranno premiati i migliori vini in gara per ognuna delle cinque categorie previste (rossi, bianchi, rosati, spumanti e dolci). La prima fase del concorso - realizzato in collaborazione con Luciano Pignataro Wine Blog e Doctorwine e aperto a tutte le aziende che aderiscono alla kermesse partenopea – si conclude oggi con l’assaggio dei quattro campioni proposti da ciascuna delle cantine partecipanti.
Orari: dalle 15 alle 22
Info: www.vitignoitalia.it – Tel. 0814104533 – segreteria@vitignoitalia.eu

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro