cerca

la confessione

Valeria Marini, con l'appello alla mamma svela il dramma familiare

Valeria Marini, con l'appello alla mamma svela il dramma familiare

“Ho sofferto di depressione, mia madre non mi parla da mesi”. Valeria Marini confessa a Silvia Toffanin, conduttrice di “Verissimo”, in onda ogni sabato su Canale 5, il dolore per la rottura dei rapporti con l’adorata mamma Gianna. Rivela il suo sogno nel cassetto: “Adotterei un bambino”. E poi la sorpresa: "Se rientro nella casa del Grande Fratello? Vediamo".

Valeria Marini torna nello studio di “Verissimo” e dà E’ stato un anno difficile, mi sono chiusa in me stessa e sono stata male, poi ho deciso di reagire. Ho avuto una depressione tremenda per colpa di mia madre, improvvisamente ha avuto dei problemi, ho cercato di aiutarla però si è allontanata. Non sono più riuscita a vederla e sono stata male. Per me mia madre sta su un piedistallo, devo fare tutto per lei come lei ha fatto tutto per noi figli. Ho reagito con il lavoro, ma sono diversi mesi che non riesco a parlarle, non l’ho sentita nemmeno a Natale e per il suo compleanno, quando sono andata a bussare alla sua porta non mi ha aperto. Lei ha chiuso i ponti per una situazione sua di difficoltà di cui non posso rivelare i dettagli, non si tratta di salute, sta bene, ho provato a aiutarla, ma non ce l’ho fatta. Io ho sempre avuto un rapporto molto stretto con mia madre, forse troppo. Lei è sempre stata il mio punto di riferimento perché è una donna colta, intelligente e obiettiva. Questo allontanamento mi ha buttato sotto un treno. Non riesco a trovare una via per parlarle, ma vorrei che tornasse a essere felice e a stare bene, i problemi vanno buttati alle spalle e non deve chiudersi in sé stessa. Nella mia vita sono sempre stata onesta, ho aiutato e teso la mano, eppure sono stata truffata, però la cosa non mi ha levato il sorriso. Ti faccio un appello “wonder” (il soprannome di mamma Gianna): sono qui e ti aspetto. Ci manchi un sacco e voglio tornare a stare con te, a sorridere e essere felice, mi manchi tanto. Se ho sbagliato qualcosa? No, io no, io ho solo cercato di aiutarla. Spero che la sua situazione di difficoltà si risolva, la mamma è sempre la mamma. Non so se ha chi l’aiuta. Io la amo tanto come la mano mio fratello e mia sorella. Le facico quest'appello, ma è più probabile che chiami te che non me”.

Silvia Toffanin non indaga oltre sui problemi della madre e chiede a Valeria Marini un parere sulle recenti dichiarazioni di Vittorio Cecchi Gori: “Non sono in competizione con Rita, mi sta bene che dica che è stata la donna più importante della sua vita. Ha anche riconosciuto che non mi sono mai intromessa tra lui e i figli. Mi ha dato fastidio che abbia sottolineato che gli ho prestato dei soldi, quando si fa una cosa si fa e basta, non si sbandiera, io non l’ho mai dichiarato, non si è mai saputo. L’ho dovuto dire perché mi hanno accusato di cose non vere”. In realtà, è stata Valeria Marini a rivelare di aver aiutato economicamente l’ex produttore cinematografico. La showgirl ammette anche che le piacerebbe adottare un bambino: “Non portai avanti una gravidanza quando stavo con Vittorio, era un momento terrificante ed ero sotto stress. Adesso dipende da me e dal fatto che sono prigioniera delle mie responsabilità e dei miei doveri, ma sarebbe la realizzazione di un sogno”. Poi lo spoiler della Toffanin: "E' vero che potresti tornare nella casa del GF come concorrente?" e la Marini: "Vediamo, non lo so, io mi sono sempre divertita tanto lì dentro e ho fatto molto divertire come dicono gli ascolti. Io tiro fuori degli aspetti simpatici in quel contesto".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro