cerca

L'italiano che scalda la Cina

In soli 5 anni Valerio Gruppioni è diventato «l'uomo che scalda la Cina,» dal momento che la «Sira Group» produce attualmente 10 milioni di elementi radianti l'anno, con un fatturato di 450 milioni di yuan. L'impegno e la serietà dell'impresa italiana sono stati molto apprezzati dal governo cinese e il Gruppo bolognese è entrato a far parte di una commissione del Ministero delle Costruzioni di Pechino. «Contrariamente a quanto accade in Italia - ha dichiarato Valerio Gruppioni - in molti Paesi stranieri e quindi anche in Cina, le imprese vengono agevolate e messe in condizione di lavorare con ottimi e soddisfacenti risultati».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie

Opinioni