cerca

Il rebus del governo

Lo scopo dello scopo

Lo scopo dello scopo

Finirà così. Finirà che tomo tomo – cacchio cacchio – si arriverà allo scopo.

Il governo di scopo, insomma, diventerà pensiero e meta dell’operosa formichina Cinque Stelle sollecitata dalle cicale progressiste.

Finirà che non si avrà altro scopo che lo scopo.

Anche Graziano Delrio – un ministro del Pd ma, va da sè, già derenzizzato – un qualunque scopo, lo reclama, infatti. Figurarsi se Sergio Mattarella, il Capo dello Stato, non abbia in pugno la soluzione – tutta di scopo – e siccome le carte si danno solo al tavolo di chi sa sedere composto, finirà che si arriverà all’accordo. E finirà che Luigi Di Maio, o chi per lui, farà il governo di scopo con il Pd dentro, con Leu dentro, e magari con dentro anche Forza Italia perché mai e poi mai – chi sa sedere – consentirà di mettere accanto la Lega e il M5S.

Similia similibus “opponuntur” ha argutamente sentenziato Calogero Mannino in una strepitosa intervista – un vero e proprio saggio di sociopolitica – al Dubbio. Grillini e leghisti sono troppo simili per stare insieme, sono – entrambi – l’antisistema. E finirà che il governo di scopo avrà finalmente chiaro scopo: perpetuare il sistema. Finirà così.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie

Opinioni