cerca

senza precedenti

Clizia Incorvaia choc: Andrea come Buscetta. Parole mafiose, vergogna al Grande Fratello Vip

I social chiedono la squalifica della concorrente siciliana

Clizia Incorvaia choc: sei un Buscetta... Accuse mafiose, vergogna al Grande Fratello Vip

Scandalo senza precedenti al Grande Fratello Vip 4. Clizia Incorvaia, in nomination senza eliminazione, urla tre volte ad Andrea Denver, reo di averla involontariamente mandata al televoto: “Sei un Buscetta, io non parlo con i pentiti! Sei un pentito, un traditore, hai ammazzato un fratello! Sei peggio di un pentito”. Il web insorge e chiede la squalifica di Clizia a causa del lessico mafioso. Intanto Antonio Zequila, col sangue agli occhi, concede il bis del “mai più” di pappalardiana memoria.

Pochi giorni fa, Maurizio Costanzo ha chiesto di chiudere il Grande Fratello perché “non intrattiene, non rilassa e non fa pensare. Troppo spesso è un cattivo esempio”. Parola profetiche. Quello che è avvenuto oggi pomeriggio in piscina è inaccettabile e inammissibile: si può permettere che una concorrente per futili motivi offenda un coinquilino dicendo che è “un Buscetta, un pentito, io non parlo con i pentiti”. Dunque, la siciliana Clizia si fa fregio e vanto di non rivolgere la parola ai “Buscetta” anziché vergognarsi. L’influencer cresciuta “a pane e Cicerone” (cit.) ha calpestato la memoria di Falcone e Borsellino e ha preso a schiaffi le vittime di mafia. Il caos è scoppiato perché Andrea Denver, venerdì sera, ha nominato Clizia nella convinzione di disperdere il voto: non poteva immaginare che Aristide colpisse alle spalle la presuntuosa ex moglie di Sarcina. Quando ha saputo che era al televoto, l’Incorvaia ha gettato la maschera e ha tirato fuori tutta la sua rabbia definendo Denver “ominicchio, senza pa**e, femminuccia, stratega furbissimo”.

Oggi il modello veronese (che nella notte ha pianto per l’errore) ha raggiunto Clizia e Zequila in piscina per spiegare all’attore perché non avesse nominato Paola e ha chiesto alla fidanzata di Paolo Ciavarro cosa ne pensasse della querelle tra Zequila e Paola, ma l’influencer lo ha botolato: “Vaffa***o, non ti voglio parlare. Sei un ipocrita. Tu sei un maledetto Buscetta, sei un traditore, sei un pentito e io con i pentiti non ci parlo. Hai ammazzato un fratello”, “Fratello? Ma chi sei?! Non sei mio fratello!” ha risposto Denver. Davanti a Paolo Ciavarro, colpevolmente in silenzio, Clizia ha rincarato la dose con inaudita veemenza perché è convinta che Denver fosse andato in piscina per fare il “buon samaritano” davanti alle telecamere: “Sei un Buscetta, un Buscetta, sei un quaquaraqua”, segno che il paragone è cercato e voluto. Intollerabile. Denver era scosso e Clizia ha continuato: “Il mio pensiero su di te è che è caduto il velo di Maya, sono contenta perché la gente a casa vede quanto sei furbo”. Denver è riuscito a dire: “Antonio ti auguro di trovare qualcuno vero come me invece di circondarti di falsoni” ed è rientrato in casa completamente distrutto e Patrick è andato da Clizia: “Ma cosa gli avete detto? Sta male”, ma quella: “Sta raggirando tutti, è un parac**o. Tira fuori le pa**e e non fare la ragazzina, la femminuccia che piange. Allora voglio piangere io! Questo Buscetta! Ma non ci posso credere, il mondo si è rovesciato. Ca**o fai l’uomo. Sono io che ho salvato il principe azzurro. Ma cos’è una femminuccia che si mette a piangere? Ma che ha 12 anni?! A 28 anni che tiri fuori le pa**e e non faccia la ragazzina. Basta femminucce. E’ un giocatore pazzesco”. Clizia ha avuto anche il coraggio di dire a Zequila: “Tipico di questa gente… certo quando si degenera è brutto… Lui dà una pugnalata a me, sono io che mi rantolo nel sangue e piange lui? Sono io che l’ho preso in saccoccia, sono io che sono stata male tutta la notte perché mi sono sentita di nuovo tradito. Se sferri un colpo, devi essere pronto alla battaglia, non puoi fartela sotto. E’ venuto in piscina per levarsi di dosso le nuove ombre”. I vip sono rimasti colpiti dalle offese mafiose dell’Incorvaia. Teresanna ha osservato: “In piscina hanno trattato Denver come un animale” e Montovoli: “Buscetta, pentito, sono parole inaccettabili”.

E tutto per una nomination. Poco dopo, l’influencer ha realizzato di aver esagerato e ha detto a Licia: “Lunedì pagherò le conseguenze di quello che ho detto”.

Durante l’ignominia di Clizia, l’amico Antonio Zequila ha concesso il bis dell’orrenda litigata con Pappalardo. Denver gli ha detto in faccia: “Hai esagerato con le ragazze, sei stato volgare con Paola che ha solo 25 anni e Sara 20, usi le donne come trofei”. Zequila si è inviperito: “Ai miei 30 anni altro che Andrea Denver! Non ti permetto di dire che uso le donne come trofei! Non fare lo str***o.Tu difendi la tua amica Paola, ma sono io che ti ho difeso sa lei quando ti voleva mettere in nomination. Adesso me ne pento, ma ca**o, lo devi a me se sei ancora dentro questa casa, sono io che ti ho permesso di andare avanti!!!”. Schiaffo al bordo della piscina e faccia stravolta esattamente come tanti anni fa nella sfuriata contro Pappalardo. E di nuovo su Paola Di Benedetto: “Non ha nozione di causa di nulla. Facciamole un test di cultura così vediamo quanto è ignorante”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro