cerca

figlie d'arte

Pechino Express, Asia Argento senza limiti a Pechino Express con Vera Gemma: "Tira fuori il tr..."

Pechino Express, Asia Argento senza limiti a Pechino Express con Vera Gemma: "Tira fuori il tr..."

Promette bene l’ottava edizione di “Pechino Express – le Stagioni dell’Oriente”, il reality game condotto da Costantino della Gherardesca: 1.936.000 telespettatori pari al 9,20% di share pre la prima puntata su Rai 2. Il programma è ritornato in Asia (è stato registrato prima dell’emergenza coronavirus, nda) con un cast costruito in maniera certosina, imponente ed eccellente il lavoro di montaggio. Inoltre il 2020 ha portato in regalo alla Rai una svolta trash divertente ma non becera che non guasta ai fini degli ascolti, leggi Festival di Sanremo, Il Cantante Mascherato e appunto Pechino.

La prima puntata di "Pechino Express" è stata la più commentata della sera su Twitter e ha già regalato momenti cult. I fari erano puntati su “Le figlie d’arte” Asia Argento e Vera Gemma e nessuna delle due ha deluso le aspettative: in occasione di un passaggio, Asia ha detto a Vera: “Tira fuori il tro**ne che è in te”, la macchina si è fermata quasi subito e l’attrice: “Hai visto che funziona il tro**ne?!”.

Il più sorprendente è stato Enzo Miccio, tanto delicato nell’aspetto, quanto stakanovista e competitivo nell’animo (“Ma come ti sei vestito?” gli ha chiesto la dipendente Carolina Giannuzzi e lui: “un disastro”, poi nel bel mezzo di un pick up che aveva trasportato letame ha tirato fuori una boccetta di profumo). Miccio e Carlotta sono i “wedding planner”. Simpatici anche i “guaglioni” cioè Gennaro Lillio e Luciano Punzo che non hanno capito una missione. Pollice su per i Gladiatori (Max Giusti e Marco Mazzocchi) e lite furiosa tra Marco Berry e la figlia Ludovica Marchisio che ha minacciato più volte di abbandonare il gioco. Non ce n’è stato bisogno perché sono arrivati ultimi alla prima tappa (per colpa del padre che si è fermato a mangiare al mercato, nda) e sono stati subito eliminati. La palma delle più antipatiche va a Mamma e Figlia cioè Soleil Sorge e Wendy Kay. In pratica Soleil, autrice anche di una scorrettezza ai danni di uno dei guaglioni (gli ha fatto lo sgambetto durante una prova), è una garanzia: da UominieDonne a Pechino si fa odiare in tutti i programmi. Anche Costantino della Gherardesca è in gran forma: “Tutti possono condurre Pechino Express ma nessuno è più folle da me. Solo io posso portarlo fino alle fine”. Si era parlato di una sua sostituzione con Simona Ventura.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro