cerca

il retroscena sulla squalifica

Sanremo, Red Ronnie sa la verità su Morgan e Bugo: il casino? Boicottaggio

Nella serata in cui ha trionfato Leo Gassman nella categoria giovani Sanremo è stato turbato dall’abbandono del palco dell’Ariston di Bugo e Morgan

Sanremo, Red Ronnie sa la verità su Morgan e Bugo: il casino? Boicottaggio

Red Ronnie su Facebook svela tutto il retroscena della folle notte di Bugo e Morgan che ha sconvolto il 70esimo Festival di Sanremo e che è costata loro la squalifica per "mancata esibizione". Una squalifica in corsa per defezione o per cambio del testo in gara che, in 70 anni di Sanremo, non si era mai vista. Così mentre il precedente di Loredana Bertè potrebbe aprire alla possibilità di un ritorno fuori gara sul palco dei due litiganti nella finale di stasera (e viene annunciata una conferenza stampa dei due intorno alle 16), spunta sui social la video-difesa dell’esperto di musica Red Ronnie, che si schiera con Marco Castoldi. “La competenza di Morgan dà fastidio - dice - C’è stato un boicottaggio. Sergio Endrigo voleva fare come lui”.

Alle 3 del mattino, Red Ronnie ha postato sul suo profilo Facebook un video di ben 8 minuti in cui ricostruisce la vicenda che ha gettato nel putiferio il Festival di Sanremo 2020: Morgan che dà dell’ingrato a Bugo cambiando le parole della canzone in concorso, l’amico che se ne accorge e gli volta le spalle abbandonando per sempre il palco (durante la notte, Amadeus ha cercato Morgan che si nascondeva da Bugo, nda).

Red Ronnie racconta: “Perché sono stati squalificati dal Festival? Io stavo lavorando al computer e in sottofondo avevo il Festival di Sanremo, chiaramente l’esibizione di Bugo e Morgan non me la sono persa e mi sono messo a guardare. Scopro con grande sorpresa che Morgan ha cambiato il testo della canzone e ha scritto un testo che ha improvvisato diretto a Bugo, attaccando Bugo. Tutto questo ha origini pregresse, Bugo e Morgan il giorno prima, quello delle cover, dovevano fare “Canzone per te” di Sergio Endrigo, ieri Morgan mi ha mandato una roba incredibile di scritto dove parlava dei problemi che avevano avuto perché lui aveva dato gli spartiti e questi spartiti venivano cambiati, c’era un boicottaggio. Sono cose che mi ha scritto di getto e in maniera incomprensibile. Parla di un boicottaggio, di Bugo che se ne va, dei suoi discografici che lo abbandonano, alla fine riesce a fare la prova però è una prova non soddisfacente. Cosa succede? Prendo questo sfogo e lo mando a un grande musicista che dopo aver letto le parole di Morgan mi scrive: ‘Che dire? Credo che quello che dici nelle tue dirette Facebook coincida con quello che scrive Morgan. Ovvio che dà molto fastidio la competenza musicale di Morgan in un Festival dove è più importante il testo di una canzone dove si dice ‘prima bevi e poi ingoia’ che la competenza musicale. Mi sembra scontato che alla Lamborghini hanno dato tutto il tempo possibile o a Tosca artista impeccabile. Te l’ho detto più volte al Barone rosso che è in diretta, che la nostra libertà musicale è Red Ronnie e devi continuare a salvaguardare la nostra cultura musicale e non. (….). Morgan non si deve inca**are con quelli del Festival o i grandi discografici perché chi ha fatto della grande musica è morto povero, vedi Mozart, Beethoven, Bach, Vivaldi. Morgan deve capire che chi vuole restare nella storia deve prima scriverla affinché la si possa studiare. Stimo da impazzire Morgan. Chi vuole fare soldi deve fare musica di me**a. C’è un detto: non metterti mai alla pari con un ignorante perché la sua esperienza ti batte. Ovvio che c’è un complotto contro chi fa grande musica come Morgan”. Red Ronnie ha proseguito riferendo di un altro messaggio mandato da Morgan alle 21 di venerdì sera e fa l’esegesi del testo cambiato dal cantautore: “Ascoltiamo quello che ha detto Morgan e che ha fatto arrabbiare Bugo: ‘le brutte intenzioni e la maleducazione. La tua brutta figura di ieri sera. La tua ingratitudine e la tua arroganza. Fai ciò che vuoi mettendo i piedi in testa. Cerco di compiere una forma d’arte. Ma tu sai solo propinare invidia. Ringrazia il cielo se sei su questo palco. Rispetta chi ti ci ha portato dentro’. In pratica gli sta dicendo che senza di lui non lo avrebbero preso”.

Poi tutto si ferma perché Bugo capisce che il testo è rivolto a lui e se ne va. Red Ronnie conclude: “Ironia della sorte, questa è la più bella performance del Festival di Sanremo 2020 e sarà ricordato per questo. Tutto è nato con la canzone di Sergio Endrigo che mi ha confessato che nel 1968 quando andò a Sanremo con ‘Canzone per te’ che vinse l’edizione, nell’entrare c’era la contestazione degli operai contro il lusso del Festival e lui mi disse che voleva fare un gesto come primo cantante che si esibiva. Voleva fare così: entrare, cantare l’inizio della canzone ‘la festa è appena cominciata ed è già finita’ e andare via, ma mi confessò di non aver avuto il coraggio. Dopo tanti anni con Sergio Endrigo volato altrove (è scomparso nel 2005, nda), la storia si è ripetuta, è accaduto l’abbandono del palco. L’unica cosa che mi dispiace è che Bugo e Morgan erano amici e quando vedi la fine di un’amicizia non è mai bello”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro