cerca

polemica

L'Ungheria non parteciperà all'Eurovision Song Contest. Troppo gay friendly

Musica, Conchita Wurst confessa su Instagram: "Sono sieropositiva"

Conchita Wurst

E adesso c'è anche la polemica dell'Ungheria. Secondo quanto riferito dal quotidiano britannico The Guardian che cita una fonte dell'emittente nazionale Mtva, il Paese di Viktor Orban giudica la competizione "troppo gay". Come che sia, l'anno prossimo i cantanti e musicisti dell'est non parteciperanno alla gara di canzoni per i Paesi membri dell'Unione Europea di Radiodiffusione. Nel 2020 la competizione si svolgerà a Rotterdam. Negli anni scorsi ha fatto molto parlare la vittoria di Conchita Wurst, transgender proveniente dall'Austria. E siamo certi che di tutto questo se ne parlerà ancora.

Per approfondire leggi anche: Irruzione sul palco, paura all'Eurovision Song Contest

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro