cerca

vieni da me

Vittorio Sgarbi senza freni. Cosa dice su Mughini e Busi

Vittorio Sgarbi senza freni. Cosa dice su Mughini e Busi

Vittorio Sgarbi “lava i panni sporchi” nella lavatrice di “Vieni da Me”, il talk pomeridiano di Caterina Balivo su RaiUno: “Mughini? Un anziano che mi fa tenerezza. Busi? Non so chi sia”. E poi il rapporto con i figli, con Sabrina Colle: "Non mi sposo" e la verità sul video di Viterbo.

Vittorio Sgarbi è ospite di Caterina Balivo a “Vieni da Me” per lavare i panni sporchi in lavatrice, ma l’impresa si rivela ardua: non rinnega niente e dunque nessun lavaggio, anzi solo uno. La conduttrice indaga sulle liti con Giampiero Mughini mostrando una giacca piena di tagli “alla Lucio Fontana” e Sgarbi risponde polemico: “E’ un anziano, un personaggio pittoresco che mi fa tenerezza, quella volta della sedia sembrava una scena da film alla Bud Spencer. Non litigavamo, è stata una rissa causata da un suo eccesso, si alzò e brandì una sedia, io odio essere graffiato. Mughini è polemico, io no, io sono un uomo giusto e ho ragione. Mi fa tenerezza, un uomo della sua età poi, con i capelli bianchi…”.

Epica fu anche la prima volta che il critico d’arte si inventò “capra” come insulto: “Per la prima volta lo dissi con quell’uomo. Chi era? Aldo Busi? Non so chi sia, Buso forse (alludendo al doppio senso, nda). E’ sparito, non se ne sa più niente. No, non voglio lavare la giacca con i tagli, voglio litigare ed essere litigato!”.

La Balivo tira fuori tre cappellini: uno azzurro e due rosa e Sgarbi stupisce: “Un maschio, una femmina e l’intermedio, magari quello che non vuole stare con la femmina o con l’uomo. Non ho mai tenuto un bambino in braccio, il figlio è solo della madre, sono l’opposto di Timperi. Sono talmente arcaico che per me il bambino è esclusivamente della mamma. Sono felice di avere figli, ma non sono padre, sono figlio. Sì al Maurizio Costanzo Show rinfacciai a Carlo di avergli dato 11 milioni per una causa, avrei preferito dargliene 5! Sono sette mesi che non lo sento, giusto così, una telefonata ogni tanto. Mia figlia Alba? Ho praticato la fecondazione assistita con la mamma che era sposata con un uomo sterile, poi lui morì e mi ha chiesto di fare il padre. All’inizio mi sono rifiutato. Poi c’è stata la causa però sapevo che era mia perché avevamo le stesse orecchie. Viene a trovarmi spesso a Milano, è bella, intelligente, colta e mi chiama "papà", così mi sembra. Evelina è strana e molto complicata, ma molto brava, andava a scuola via internet, io mi sono offerto di mandarla in una buona scuola perché il padre deve pagare per mantenere i figli, sono un padre che paga e quindi amatissimo. Successe che Evelina parlò con la direttrice e la intortò al punto che la direttrice mi disse "la soluzione migliore è che resti dov’è e studi via internet alla scuola di Ostia". Pensa quanto è furba. Quanti anni ha? 18 o 19”.

Davanti a una camicia con il rossetto rosso, Sgarbi ammette: “Sono un uomo che è stato amato dalla donne fin da piccolo” e cede al fascino di Rachele Montella, opinionista del talk: “Davvero sei la moglie di Vincenzo Montella? Ottimo, in gran forma, complimenti, proprio una bella ragazza”. Ma Sgarbi ha una fidanzata da oltre vent’anni, Sabrina Colle, e a modo suo le fa una grande dedica d’amore: “Stiamo insieme da 22 anni, non ci sposiamo perché il matrimonio secondo me è indissolubile per i principi in cui credo ed è una forma di diffidenza, cioè non ti basta la mia parola, non ti fidi e quindi hai bisogno di un prete. L’amore assoluto non ha bisogno di nessuno, non ha bisogno di un prete e due testimoni e quando il matrimonio finisce diventa un ricatto. Se c’è un figlio il matrimonio è una garanzia di tutela, ma la fedeltà alla parola è il vero matrimonio, mentre l’infedeltà alla parola è la celebrazione del matrimonio”.

Teoria opportunistica tra i rapporti uomo-donna: “Se sposi una della tua età lei diventa una befana come te, tra un po’ Caterina tu sarai anziana per me. La proporzione è uomo di 65 con ragazza di 19, così quando non ci sei più, le dai una seconda vita, le dai la possibilità di rifarsi una vita”. Vittorio Sgarbi parla anche del video di Viterbo in cui sembrava ubriaco: “Stavo andando a un funerale, la mia assistente, sparita improvvisamente dopo due anni, non so dove sia ora e non la chiamo per non disturbarla, si prendeva più libertà di chi magari aveva più titolo, mi volle fermare. Mi venne a prendere per impedirmi di acquistare tutti i libri a 1,99 euro. Mi voleva proteggere dalla spesa di 60 euro. Sembrava fossi ubriaco, ma non è vero. Non bevo”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro